Che cosa succede se dimentico di togliere l’assorbente interno?

Ho dimenticato l’assorbente interno nella mia vagina che cosa succede adesso? Scopriamo se la paura di tante donne è fondata o meno.

Quando si pone una donna di fronte a questioni legate alle sue parti più intime, inutile negarlo, i dubbi dilagano.

Dal ciclo mestruale all’intimità sessuale, passando per igiene quotidiana e possibili infezioni o problematiche, non c’è questione intima che non accenda mille domande nella mente di una donna, alcune delle quali possono anche sembrare banali e mettere in una erto imbarazzo.

Acquisire consapevolezza è però importante, il primo passo per tutelare la propria salute, e ciò passa anche per togliersi qualche dubbio apparentemente banale.

Curiosando qua e là on line abbiamo scoperto una domanda particolarmente quotata dalle donne del web: che cosa succede se dimentico di togliere l’assorbente interno?

A quanto pare il tampax abbandonato desta grande preoccupazione e noi proviamo oggi a fare un po’ di chiarezza in proposito.

Ho dimenticato l’assorbente interno nella mia vagina che cosa rischio?

assorbente interno
Foto da Canva

A destare particolare preoccupazione nelle donne è la sindrome da shock tossico (TSS), una problematica che storicamente viene legata all’uso degli assorbenti interni.

Sebbene negli anni poi i tampax siano stati rivisti e riprogettai proprio per evitare che possano scatenare tale problematica, nella mente di noi donne il collegamento tra i due elementi rimane sempre attuale.

Del resto alcuni casi di cronaca non mancano di alimentare tale preoccupazione. La storia di Emily Pankhurst, una ragazza di Maidstone nel Kent, che ha rischiato di morire per la sindrome da shock tossico dopo aver dimenticato di togliere per nove giorni il suo assorbente interno ha fatto il giro del mondo e illuso lieto fine non è bastato a evitare lo shock per tutte le donne che ne hanno letto.

Sebbene dunque oggi si sia consapevoli delle misure precauzionali da adottare per non incorrere in un TSS il panico sale in caso di dimenticanza: che cosa succede se come Emily dimentico di togliere l’assorbente interno?

LEGGI ANCHE –> Lauren, la modella vittima di una tragica doppia amputazione a causa di un assorbente

Solitamente otto ore è il limite ritenuto consono per tenere un assorbente interno. Ma che cosa succede se si supera questo limite? La verità è che morire per essersi dimenticate un assorbente è possibile ma altamente improbabile.

La TSS è infatti estremamente rara: ogni anno ne è vittima meno di una persona ogni 100.000, e non tutti i casi sono legati agli assorbenti, molti anzi derivano da complicazioni di bruciature o altre ferite. Si tratta inoltre di un’infezione che progredisce in modo lento e che dunque può esser presa in tempo senza problemi.

Possiamo dunque dormire sonni più o meno tranquilli, ricordando però che in caso di sintomatologia sospetta come febbre, nausea o sfoghi cutanei sarà bene rivolgere al pronto soccorso. Fidatevi però, l’eventualità è veramente remota: un assorbente interno dimenticato può al messi esser fastidioso da togliere ma nulla più.