Cambiare per amore è giusto o sbagliato? Scopriamo se cambi per via del tuo partner

cambiare per amore
(fonte: Pexels)

Hai mai pensato all’espressione “cambiare per amore”? Scopriamo insieme se è giusto o sbagliato e cosa vuol dire veramente.

Quante volte ti è capitato di guardare un amico od un amica cambiare completamente modo di fare, vita e quasi personalità a causa del loro nuovo fidanzato?
E quante altre volte li hai giudicati duramente, pensando che cambiare per avere un rapporto sentimentale o a seconda della persona che si frequenta sia qualcosa di sbagliato?

Contestualmente, però, quante altre volte ti è capitato di evitare di riconoscere i tuoi stessi cambiamenti a causa dell’amore?
Oppure, quali sono le relazioni che ti hanno permesso di cambiare per il meglio e di diventare una persona più completa e migliore?
Insomma, hai capito: oggi cerchiamo di rispondere ad una domanda veramente difficile ma che ci siamo posti tutti.

Cambiare per amore è giusto o sbagliato? Scopriamolo insieme

cambiare per amore
(fonte: Pexels)

A tutti è capitato di conoscere una personacambiata per amore“. C’è magari quell’amica con cui passiamo tutti i giorni, “cuore a cuore”, prima che trovi un fidanzato e si dimentichi immediatamente di noi.
Oppure c’è quell’altro amico che una volta fidanzato si trasforma in una persona diametralmente opposta a quella che conoscevamo.

Spesso e volentieri i cambiamenti per amore ci sembrano forzati, spaventosi, riduttivi. A volte l’amore ci svela la vera natura di una persona ed altre volte vediamo amici e conoscenti (ma anche i nostri stessi fidanzati od ex tali) indossare una maschera, in nome proprio dell’amore!
Ma chi ha ragione e, soprattutto, è vero che cambiare per amore sia giusto? Che cosa si intende davvero con questa frase?

LEGGI ANCHE –> Ti piacciono le fiabe? Aiuto, potresti avere la sindrome di Cenerentola: ecco di che cosa si tratta

Di certo non si tratta di una domanda semplice. Cambiare per amore, infatti, potrebbe essere sbagliato se si fa in maniera superficiale o solo per “accontentare” l’altro.
Se, ad esempio, non ti sono mai piaciute le partite di calcio, è inutilefingere” di essere una tifosa di prima categoria!
Alla stessa maniera, però, se hai una relazione con qualcuno appassionato di pallone, è ammirevole (ed auspicabile) l’idea che tu voglia sforzarti di condividere una passione insieme al tuo fidanzato.

Ora, capiamoci: l’esempio è “sciocco” e non è dei migliori. Cambiare per amore, infatti, non è qualcosa solo che ha a che vedere con passioni personali, tendenze e gusti ma anche con tutta la nostra vita!
Se l’amore ti fa prendere decisioni complicate, dure e difficili e lo fa in maniera poco “consona” allora forse c’è qualcosa che non va.

Ma come fare a capirlo?

Un semplice test per capire se sei “schiava” del tuo amore per l’altro

Non possiamo, di certo, indovinare la tua situazione. Dopotutto noi siamo solo un sito web mentre tu sei una persona con una vita ed una relazione complessa alle spalle!
Per provare a fare un piccolo test e capire quanto e se i tuoi cambiamenti legati alla tua relazione possano essere tossici o meno, però, puoi provare ad interrogarti su come ti comporti quando sei con il tuo partner.

Pensaci bene: quando sei da sola o con gli amici sei una persona definita. Certo magari non sei sempre la “verate stessa ma sei consapevole di essere in una certa maniera.
Magari ridi a squarciagola e domini la conversazione oppure sei calma e posata: noi non lo sappiamo.
Quello che sappiamo, però, è che quando c’è il tuo partner ti trasformi completamente: se in bene o se in male, questo non possiamo ancora dirtelo. Quello che sappiamo, però, è che quando c’è il tuo compagno tu sei, di fatto… un’altra persona!

LEGGI ANCHE –> Sei affetta anche tu dalla “sindrome di Wendy”? Scopriamo insieme di che cosa si tratta

Riflettici a fondo: quanto è sano che il tuo atteggiamento si modifichi all’occorrenza, solo quando il tuo partner è presente?
Ci sono situazioni, forse, dove il “controllo” che l’altro ha su di te e sul tuo modo di comportarti rischiano di diventaretroppo“.
Non sarà che il cambiamento non è poi così vero ma solo… di facciata?

Obiettivamente, infatti, “cambiare per amore” è quasi sempre visto in maniera positiva. Una relazione sentimentale può spingerci a migliorarci, ad ampliare i nostri orizzonti, ad aiutarci ad uscire dal nostro guscio: insomma, l’aiuto ed il supporto di qualcuno che ci sta vicino è fondamentale per crescere e capire cosa vogliamo dalla vita!
Tutto si modifica, però, quando il cambiamento che senti di fare per amore ha più a che vedere con un partner “censore” o con la voglia di compiacerlo o di quieto vivere.

Quale tra questi due tipi di “cambiamento” è il tuo?
Riflettici bene e poi cerca di capire che cosa fare una volta che avrai individuato se il tuo cambiamento per amore è sano oppure (sfortunatamente) no!