Il rossetto corallo di Paola Perego è l’ideale dai 45 anni in su: come abbinarlo e a quali carnagioni sta bene

Il rossetto corallo è un rossetto poco appariscente ma raffinatissimo: ecco perché è perfetto per Paola Perego e a chi sta bene.

Il rossetto rosso è il grande amico delle donne che amano puntare sulla propria sensualità, ma di certo non tutte si sentono a proprio agio con un rossetto dal colore intenso e appariscente. Per tutte le ragazze e donne che non amano apparire a tutti i costi ma che adorano essere indimenticabili, il rossetto corallo è la scelta giusta.

Il make up più adatto al rossetto corallo

Rossetto Corallo
(Instagram)

Innanzitutto è bene precisare che non esiste un solo tipo di rossetto corallo: dal momento che il corallo naturale è presente in moltissime varianti, dal rosso quasi assoluto fino al rosa molto pallido, i cosmetici che riprendono il colore di questo animale (sì, il corallo è un animale marino!) riproducono il più fedelmente possibile la maggior parte delle sue sfumature.

Questo naturalmente è un bene, perché con tutte queste nuance a disposizione ogni donna può trovare il rossetto corallo perfetto per la sua carnagione.

In linea generale chi ha la carnagione scura o olivastra come nel caso di Paola Perego, dovrà lasciar perdere i rossetti corallo che si avvicinano molto al rosa e prediligere i rossetti che riproducono le colorazioni del corallo che vanno dall’arancio al rosso intenso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paola Perego (@paolaperego17)

Dal momento che si tratta di un colore molto particolare e delicato, l’ideale è puntare su un make up naturale e luminoso, per il resto del viso, curando in particolar modo l’uniformità e la compattezza della pelle.

Leggi Anche => Il must 2021 è un nude look naturale e luminoso: ecco come realizzarlo passo dopo passo

Se si ha qualche anno in più e i pori della pelle hanno cominciato ad allargarsi un po’ sarà fondamentale utilizzare un buon primer per rendere più regolare ed omogenea la pelle delle gote.

Per quanto riguarda gli occhi, invece, la scelta assolutamente perfetta è quella di realizzare un trucco semplicissimo puntando soprattutto sull’eyeliner nero, che crea un bellissimo contrasto di saturazioni con il rossetto coloro corallo.

Bisogna assolutamente ricordare però che, più un trucco è semplice e chiaro, più l’eyeliner dev’essere applicato con grande attenzione, in maniera da esaltare lo sguardo e correggere la forma dell’occhio senza accentuarne gli eventuali difetti.

Leggi Anche => Tutto quello che devi sapere sull’eyeliner per realizzare un’applicazione assolutamente perfetta (Tutorial)

Per quanto riguarda invece il colore del blush, il consiglio è sempre quello di sceglierlo in relazione al proprio tipo di incarnato e soprattutto sulla base del proprio sottotono. Scegliere un blush per l’incarnato olivastro a volte può essere difficile, ma in genere dopo qualche tentativo si riesce a capire quali sono i toni di blush da evitare assolutamente.

In linea generale, il blush che si abbina meglio al rossetto corallo è un blush che riprenda il colore del rossetto nella maniera più esatta possibile o che almeno ci si avvicini molto: per individuare quello giusto sarà necessario indagare attentamente la composizione del proprio rossetto: se è più sull’arancione via libera ai blush di questo colore (da tener presente però che stanno bene principalmente alle donne dal sottotono dorato); se è più sul rosso, l’ideale è utilizzare un marrone, a patto però di non scegliere un marrone troppo freddo perché darebbe l’impressione di un livido.

E se proprio non si riesce a trovare il blush perfetto? Si ricorre al trucchetto più utile e semplice del mondo: si applica un po’ di rossetto sulle gote sfumando con i polpastrelli et voilà!

 

Da leggere