Perché si sbava quando si dorme? La risposta non è banale e ti lascerà di stucco!

Non tutti sanno perché si sbava quando si dorme. Ma capita a molti di svegliarsi, al mattino, con il cuscino bagnato. E non è solo sudore, sul guanciale finisce anche la saliva. Scopri di più su questa strana curiosità.

Dormire bene è quello che ci vuole dopo una dura giornata di lavoro. Non sempre, però, ci riusciamo a causa di stress e preoccupazioni. A tutto questo, s’aggiungano pure i fastidi dovuti al cambio di stagione.

Per non parlare dell’ora legale, introdotta a fine marzo! Fa buio più tardi ma dormiamo di meno. In pratica perdiamo un’ora di sonno e non è poco. Il corpo ha bisogno di tempo per abituarsi, in media 15 giorni.

Il ritmo veglia-sonno cambia anche con l’avanzare degli anni. C’è poi l’insonnia, un disturbo serio per circa 12 milioni di italiani, secondo recenti studi. Ma ci sono altri problemi che impediscono di dormire bene: pensiamo alle allergie stagionali da graminacee, che coincidono con il massimo periodo di dispersione dei pollini. Un vero incubo! I sintomi sono fastidiosissimi: naso chiuso che cola di continuo, occhi arrossati e gonfi, difficoltà a deglutire e così via.

Di notte, quando dormiamo, accadono anche cose strane. In questo articolo ci soffermeremo su una in particolare, ovvero sul perché ci sbaviamo quando dormiamo. Scopriamolo insieme!

Ecco perché si sbava quando si dorme? I rimedi ci sono

donna
(Adobe Stock)

Di curiosità assurde che riguardano il sonno ce ne sono tante. Ti sarà capitato, almeno una volta, di avere la sensazione di cadere nel vuoto durante il sonno. Si chiama ‘spasmo ipnico’ ed è un fenomeno che interessa moltissime persone. Comunque, nulla di preoccupante.

A volte ci capita anche di russare. Nei casi più gravi, si arriva alle apnee notturne, che riducono l’ossigenazione cerebrale e provocano continui risvegli. Per combattere questi disturbi, è utile fare un’alimentazione sana e seguire uno stile di vita corretto.

Ma veniamo ora ad un’altra curiosità. Cerchiamo di capire perché, spesso, sbaviamo durante il sonno. Per alcuni ricercatori, la causa è una ‘disfunzione nella coordinazione del meccanismo di deglutizione’.

In sostanza, nella bocca, si accumula troppa saliva, al punto tale che se ne perde una parte nel sonno, involontariamente. Ed è così che ci sbaviamo! Al mattino ci ritroviamo con il cuscino bagnato, e non è soltanto sudore.

LEGGI ANCHE –> Fai fatica a dormire? Questi tre rimedi naturali t aiuteranno

La perdita costante di saliva, durante il sonno, può avere delle conseguenze più o meno gravi. Parliamo di disidratazione, pelle secca e screpolata, cattivi odori e altri problemi.

Sbavare di notte può capitare a molti. I rimedi però ci sono, per fortuna, e non sono tutti invasivi. Soltanto nei casi più gravi si arriva agli interventi chirurgici o, come suggeriscono alcuni, a ‘fare punture di Botox sulle ghiandole salivari’ per diminuire la produzione di saliva.

Manteniamoci nei limiti di ciò che possiamo fare da soli per migliorare la situazione. Gli esperti suggeriscono di assumere, a letto, la posizione giusta. E’ quella a pancia in su (e non sul fianco). Se dormiamo così, la saliva potrò defluire correttamente. Stare su un lato, tutta la notte, non aiuta: le perdite di saliva ci saranno, soprattutto per chi soffre di sinusite.

Se anche tu sbavi di notte quando dormi, ora sai come affrontare il problema. Puoi risolverlo, semplicemente, con le piccole accortezze che ti abbiamo appena descritto. Dirai addio al cuscino sempre bagnato!

Da leggere