La tua besciamella è sempre liquida? Tutti i trucchi per una besciamella densa e liscia come la seta

Realizzare una besciamella troppo liquida è l’incubo di ogni appassionata di cucina. Ecco tutti i trucchi da conoscere per risolvere il problema o addirittura per prevenirlo!

La besciamella è una salsa dai moltissimi utilizzi in cucina: può essere utilizzata come semplice condimento per la pasta ma compare spessissimo anche all’interno di ricette elaborate per primi o secondi di alto livello.

Molte persone preferiscono preparare la besciamella a casa, dal momento che questa salsa così raffinata in realtà si compone di ingredienti semplici ed estremamente economici, mentre le confezioni già pronte che si acquistano normalmente al supermercato costano moltissimo rispetto alla quantità di prodotto che contengono.

Certo, per realizzare una besciamella a regola d’arte bisogna renderla liscia, morbida e setosa: sai davvero come si fa?

Le regole d’oro per evitare una besciamella troppo liquida

besciamella
(Chedonna.it)

La besciamella si caratterizza per la sua consistenza morbida e voluttuosa che dev’essere in grado di avvolgere le pietanze alle quali viene abbinata.

Uno dei problemi più frequenti quando si realizza la besciamella fatta in casa è che la besciamella risulti troppo liquida anche se abbiamo seguito a puntino le dosi riportate nella ricetta.

In questi casi ci sono diversi trucchi da conoscere per migliorare la consistenza di una besciamella troppo liquida evitando la formazione di grumi.

Leggi Anche => Come fare la besciamella senza grumi: trucchi e consigli per una salsa liscia e cremosa

L’errore a causa del quale ci ritroviamo una besciamella troppo liquida nella pentola è quello per il quale versiamo tutti insieme nel pentolino ingredienti non correttamente bilanciati.

In linea puramente generale, le dosi corrette per una besciamella base sono:

  • 10 grammi di burro
  • 10 grammi di farina
  • 102 grammi di latte (1 decilitro)

Molte ricette variano leggermente questa proporzione al fine di realizzare una salsa più densa o più liquida del normale a seconda delle preparazioni nelle quali si prevede di utilizzarla.

Nella maggior parte dei casi, nel momento in cui ci si trova davanti a una besciamella troppo liquida la farina è poca rispetto alla quantità di latte utilizzata.

Infatti, nella preparazione della salsa la farina funge da addensante e il burro serve a dare il caratteristico sapore della besciamella mentre il latte serve a raggiungere la consistenza fluida che gli altri due ingredienti da soli non otterrebbero mai.

Nel momento in cui si nota che la besciamella è troppo liquida le strade che si seguono di solito sono due, ed entrambe in genere portano disastri.

La prima è continuare a cuocere la besciamella fino a che non avrà raggiunto la consistenza desiderata: nella maggior parte dei casi si finirà per bruciare la salsa! 

La seconda soluzione che in genere si mette in pratica in modo istintivo prima di capire che è una pessima idea è aggiungere più farina mentre la besciamella è ancora sul fuoco. Il risultato sarà più o meno quello desiderato, ma si formeranno inevitabilmente grumi piccoli e grandi.

Per evitare questi spiacevoli inconvenienti la tecnica è semplicissima: occorre togliere la besciamella dal fuoco e aggiungere poco per volta farina setacciata fino a che non si raggiungerà la consistenza giusta.

Naturalmente mentre si aggiunge la farina si dovrà aver cura di mescolare velocemente la salsa con una frusta a mano: utilizzare il classico mestolo di legno, una spatola o un leccapentole non darà gli stessi risultati.

Bisogna ricordare però che, come abbiamo detto al principio, farina e burro dovranno essere sempre nelle stesse quantità, quindi è consigliabile aggiungere un po’ di burro alla salsa appena dopo aver incorporato la farina, così da mantenere inalterato il gusto della preparazione, oltre alla sua consistenza. Non farlo consegnerà alla tavola una crema dallo stucchevole sapore di farina, anche senza la presenza di grumi.

Da leggere