Stop farina 00, avanti farine proteiche: così pane, pasta e dolci sono a prova di dieta

Per preparare impasti deliziosi ma a prova di dieta scopri le farine proteiche, la scelta salutare che soppianterà le vecchie farine.

Carboidrati, da molti sono considerati veri e propri nemici del peso forma ma in realtà si tratta di una componente irrinunciabile di qualsiasi dieta, semplicemente una componente da imparare a gestire.

Creare ad esempio delle alternative alla classica pasta o pane può essere un’ottima opzione per donare varietà, gusto ma anche un profilo sano e a prova di peso forma alla dieta.

Avete mai sentito parlare delle paste proteiche o, ancora meglio, delle farine proteiche? Si tratta di farine a base di leguminose perfette per aumentare l’apporto di proteine in una giornata. Ovviamente non bisogna esagerare ma, prendendo le giuste misure, questa fonte vegetale di proteine potrà arricchire la nostra dieta e aiutarci a rimanere in forma.

Scopriamo allora meglio alcune farine alternative da inserire in diversi tipi di impasto.

Tre farine proteiche a prova di dieta

farina di ceci
Foto da Canva

Abbiamo selezionato per voi tre farine ad alto contenuto proteico, proteine di origine vegetale, per la precisione da legumi, con cui potremmo preparare pasta, pane e anche alcuni dolci. Conosciamole meglio insieme:

Farina di soia – Presenta una composizione di amminoacidi essenziali molto completa, non contiene glutine e si presta per realizzare numerose ricette. In 100 grammi di farina sono presenti circa 37 grammi di proteine.

Farina di ceci – Qui per ogni 100 grammi di farina si ricavano circa 22 grammi di proteine. Si tratta di una farina ricca di vitamine del gruppo A, B, C ed E ma anche di carboidrati a lento rilascio, cosa che la rende perfetta per chi ha problemi di glicemia, riducendo in effetti considerevolmente i pericolosi “picchi glicemici”.

Farina di lupini – Per 100 grammi di prodotto si hanno 43 grammi di proteine. Si può inserire negli impasti di pane, pasta, torte o burger anche se naturalmente in percentuali variabili.

LEGGI ANCHE –> Vuoi un budino proteico, poco calorico e super goloso? Ecco quello giusto per te

Non resta ora che sperimentare un po’. Naturalmente queste farine apportano un gusto particolare agli impasti, meglio quindi informarsi bene prima di usarle, misurarle con cura e affidarsi in generale a ricette già collaudate. Su Chedonna.it ne trovate diverse: divertitevi a sperimentare!

Da leggere