Non fare il possibile affinché il rapporto sessuale soddisfi la durata media è un errore?

Quanto dura mediamente il vostro rapporto sessuale? Secondo una esperta è importante fare in modo che duri un numero definito di minuti.

Il consiglio di oggi è quello di cronometrarvi la prossima volta che fate l’amore per capire quanto dura. E’ importante che il rapporto abbia una durata specifica o meglio che rientri nella durata media del rapporto sessuale. La Dott.ssa Alison Rodriguez, esperta di salute fornisce tempistiche scientifiche.

Ecco quanto dovrebbe durare il vostro rapporto sessuale

coppia durata media rapporto
Photo FreePik

Finalmente abbiamo una cifra, una durata media del rapporto sessuale quantificata da una esperta di salute, la dott.ssa Alison Rodriguez, molto seguita sul web, solo su Tik Tok conta 1,3 milioni di follower ed è una vera guru della salute, riesce a rispondere ad ogni quesito che gli utenti le pongono sui social media che riguardi il loro stato di salute. In uno dei suoi ultimi video contenenti suggerimenti informativi e divertenti sul rapporto sessuale, la dottoressa ha rivelato la durata media che ogni rapporto sessuale dovrebbe raggiungere.

Un follower aveva posto questa domanda all’esperta la quale si è impegnata a fornire una risposta. Solitamente gli esperti ci confortano sul fatto che non esiste una durata media e che la soddisfazione derivante dal rapporto dipende dalla coppia stessa e che ogni coppia è diversa e vuole cose diverse. Nonostante queste rassicurazioni spesso ci siamo chiesti qual è la durata media di un rapporto sessuale soddisfacente e finalmente abbiamo trovato la risposta, o meglio le risposte. La dottoressa ha condotto ricerche sull’argomento per esaudire la richiesta del follower e ha illuminato tutti con il suo video.

La dottoressa ha confessato di aver analizzato le conclusioni di diversi studi condotti sull’argomento per fornire una risposta. Anche lei ha affermato che nel complesso si può dire che questa durata potrebbe variare da coppia a coppia, ma è stata anche in grado di fornire ulteriori specifiche.

La prima osservazione della dottoressa sull’argomento è stata questa: “La durata media del rapporto include i preliminari o si dovrebbe iniziare a contare a partire dalla penetrazione?” In effetti la risposta incide molto sul risultato finale.

LEGGI ANCHE —> Sveliamo il segreto, che nessuno conosce, per evitare che la coppia scoppi a causa di questo problema comune

Analizzando i dati dei risultati degli studi che ha raccolto sull’argomento, la dott.ssa ha notato delle disparità relative alla durata, nonostante questo quel che è certo è che tutti considerano che la durata del rapporto sessuale debba partire dal momento in cui si verifica la penetrazione.

Ad ogni modo per quanto riguarda la durata uno studio risalente al 2005 ha rivelato che la durata di questi rapporti era in media di 5,4 minuti,. mentre uno studio del 2008, ha concluso che la durata media di un rapporto sessuale sarebbe dovuta aggirarsi tra i 7 e i 10 minuti.

Nel 2020 un altro studio ha concluso che la durata media di aggira intorno ai 13,4 minuti.

La dottoressa nel suo video ha anche rivelato che gli studi citati si riferivano esclusivamente a coppie eterosessuali, quindi molte coppie non eterosessuali hanno chiesto alla dottoressa di fare ricerche per il loro caso specifico. La dottoressa abituata ad accontentare i suoi utenti si è impegnata a fare ulteriori ricerche e ha scoperto che il tratto genitale femminile ha “delle differenze astronomiche in fatto di rapporti sessuali”[…] “Nel complesso, tutti gli studi dimostrano che le coppie dello stesso sesso hanno esperienze sessuali più lunghe”.

Facendo riferimento ad uno studio condotto nel 2013 la dottoressa ha spiegato che: “Le donne che hanno rapporti con altre donne hanno rapporti sessuali che durano in media 57 minuti“, dice. E per una buona ragione, una donna impiega in media più tempo per avere un orgasmo.

Quindi qual é la durata normale per un rapporto sessuale soddisfacente?

5,4 minuti, 7 o 13 minuti, qual è la durata “ottimale” del rapporto sessuale?

Trattandosi di cifre diverse la risposta potrebbe generare confusione, quindi qual è la risposta finale ? Ancora una volta dobbiamo confermare che questa durata “ideale” o “normale” o soddisfacente non è affatto importante. Ogni coppia è diversa ed ha i suoi tempi. I problemi sessuali delle coppie non si risolverebbero a partire dalla durata della prestazione ma dall’intensità del piacere che questo genera.  Fare l’amore dovrebbe essere dunque una condivisione incentrata sul piacere reciproco. Questa nozione di piacere condiviso è dunque la chiave per esplorare una sessualità appagante nella coppia.

Da leggere