Il trucco per cucinare il pesce senza fare odore: sicuramente non ci avete pensato

Cucinare e mangiare il pesce è sempre un piacere ma con certe ricette succede che il loro odore ci accompagna per giorni. Ecco un trucco per eliminarlo in modo naturale

Mangiare il pesce fa bene alla salute e anche alla linea, ma talvolta può presentare un effetto poco piacevole. Perché anche chi non è molto pratico di cucina sa bene che una delle poche controindicazioni è nell’odore. Alcune ricette, a cominciare dalla frittura, lasciano una scia e non è semplice farla sparire. Ma trovato il, problema esistono anche le soluzioni: il trucco per cucinare il pesce senza fare odore vi stupirà.

->>LEGGI ANCHE: Come cucinare il pesce alla griglia: i veri trucchi per non sbagliare mai

Il primo rimedio è quello di pensare ai tempi. Cercate di comprare il pesce il giorno stesso che lo volete cucinare, senza lasciarlo troppo in frigorifero. La saggezza popolare dice che dopo tre giorni puzza, in realtà basta anche meno. Ma se volete essere sicure che non abbia nessun odore, immergete i filetti di pesce in una ciotola con un po’ di latte.
Se invece dovete cuocere ad esempio un filetto di salmone oppure di pesce spada in padella o ai ferri, il vostro amico si chiama alloro. Basterà sfregarne due o tre foglie sui filetti di pesce prima di metterli sulla piastra i in padella. In alternativa, mettete le stesse foglie di alloro in un pentolino con un po’ d’acqua e fatelo bollire fino a quando la cottura del pesce è ultimata. Magicamente l’odore del pesce sarà sparito.

Il trucco per cucinare il pesce senza fare odore: serve anche per la frittura

trucchi in cucina
pixabay

Se invece cuocete il pesce in forno, infilate nel forno una teglia più piccola riempita con acqua, aceto e 2 foglie di alloro. Lasciatela sul piano più basso del forno per tutta la cottura e quando aprirete il forno, non uscirà nessun odore molesto.

Forse non ci avete mai pensato, ma provate ad usare il bicarbonato che è un ottimo rimedio contro i cattivi odori e per il suo assorbimento degli odori in cucina. Basterà piazzare accanto al piano cottura una ciotola un paio di cucchiai di bicarbonato, ricordandovi però che deve essere cambiato ogni due settimane. Per essere più sicure dell’effetto, potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale al limone che darà anche un profumo piacevole.

->>LEGGI ANCHE: TUTORIAL CUCINA: sushi con pesce cotto

E per la frittura? Il trucco della nonna è quello di aggiungere una fettina di mela oppure un gambo di sedano nell’olio dedicato alla frittura che assorbiranno gli odori di fritto. Non ci avevate mani pensato, vero?

Da leggere