Dal pannolino al vasino: con questo metodo il tuo bambino imparerà subito. Fidati!

Ecco alcuni consigli per abituare il tuo bambino al vasino in poco tempo. Seguili alla lettera e riuscirai a togliergli il pannolino senza troppa fatica.

Un bambino cresce a vista d’occhio. Lo si nota dagli abiti che, nel giro di poche settimane, non vanno più bene. Con la crescita, cambiano anche le fasi della vita; si passa da una dipendenza totale dai genitori, tipica dei neonati, a piccole conquiste d’indipendenza, a partire dal primo anno di vita.

Pronunciare le prime parole e imparare a camminare sono i due grandi traguardi per ogni bambino. Ma ce n’è un terzo, altrettanto importante, ovvero togliere il pannolino! E’ un grosso passo in avanti per l’autonomia e tutte le mamme sono molto attente a questa fase delicata. Infatti, tra il pannolino e l’utilizzo del comune water, di mezzo c’è il vasino.

Di solito si fanno vari tentativi per abituare il bambino all’uso del vasino. Bisogna avere pazienza e far sembrare tutto come un gioco. Con questo metodo, semplice e veloce, si può riuscire a togliere il pannolino in poco tempo. Vediamo insieme come si procede.

Il metodo per abituare il bambino al vasino in soli 3 giorni

bambina
(Adobe Stock)

Dal pannolino al vasino, come abituare bene il bambino? E’ questa la domanda più ricorrente tra le mamme. Tra le varie soluzioni c’è quella proposta dalla famosissima tata Kathryn Mewes, autrice del libro ‘Bastano tre giorni’ edito da Vallardi.

Anche l’esperta Julie Fellom propone un programma veloce di soli 3 giorni. Prima di descrivere tutti gli step, una premessa è d’obbligo. I genitori devono avere molto tempo a disposizione e, quindi, è preferibile provare nei weekend. Inoltre, serve una buona dose di costanza. Non bisogna arrendersi al primo tentativo fallito.

Cosa fare prima di iniziare il programma? I genitori devono posizionare più vasini, uno per ogni stanza della casa. Inoltre, devono rifornirsi del necessario per la pulizia (sacchetti di plastica, spugnette etc.). Per partire con il programma c’è una condizione precisa: il bambino deve rimanere asciutto per due o più ore di seguito.

Vediamo ora quali sono gli step da seguire di questo metodo facile, veloce e, a detta di molte mamme, infallibile.

LEGGI ANCHE –> Pannolino al mare: sì o no? Ecco una guida per fare la scelta giusta

  • 1° giorno. Il bambino va lasciato nudo dalla vita in giù. Deve muoversi così per casa, per tutto il giorno. Inizierà, poco a poco, ad abituarsi a stare senza pannolino. Bisognerà tenerlo d’occhio, per cogliere i segnali che indichino il bisogno di fare ‘pipì’ o ‘pupù’. In caso di necessità, il piccolo va messo subito sul vasino. Per stimolare la pipì, deve bere di più. Il bambino va gratificato quando usa con successo il vasino. Se commette degli errori, bisogna dirgli dove ha sbagliato. Infine, è importante che si abitui ad usare il vasino di sera, prima di andare a letto.
  • 2° giorno. Si svolge esattamente come il primo, secondo la Fellom. L’unica differenza è che si può portare il bambino fuori per un’ora al pomeriggio, ovviamente dopo aver fatto un tentativo con il vasino. L’esperta suggerisce di vestirlo con abiti larghi, soprattutto pantaloni, con sotto niente.
  • 3° giorno. E’ quello dedicato al consolidamento delle abitudini acquisiste. Si può aggiungere una seconda uscita, di mattina, portando dietro un vasino e dei vestiti di ricambio.

Queste sono le regole da seguire. Molti bambini raggiungono ottimi risultati in soli tre giorni. Ovviamente non c’è una regola precisa ed ognuno ha i suoi tempi. Quindi, si può seguire il programma per tutto il tempo necessario.

 

 

 

Da leggere