Scopri perché dovresti sempre mettere un uovo in ogni tua maschera per capelli

Sai perché se c’è un ingrediente che proprio non può mancare nelle tue maschere per capelli questo è un bell’uovo?

Maschere per capelli secchi, maschere per capelli grassi, maschera per capelli ricci e maschere per capelli tinti. Ogni topologia di chioma ha le sue maschere specifiche, anche nel mondo dei fai da te e qui, in particolare, alcuni ingredienti vengono preferiti ad altri proprio in virtù della tipologia di capello.

Un ingrediente tra tutti però pare essere un vero e proprio passe-partout, adatto a ogni chioma e dai risultati pressoché incredibili. Stiamo parlando dell’uovo, ingrediente che mai dovrebbe mancare nelle nostre maschere per capelli fai da te.

Ma perché? E, soprattutto, come inserire questo ingrediente nelle ricette di bellezza per i nostro capelli? Scopriamolo insieme.

Uovo, il vero plus di una maschera per capelli

maschera capelli
Foto da Canva

A fare la differenza sembrano esser i grassi buoni presenti nell’uovo e le vitamine che consentono a questo ingrediente di nutrire i follicoli piliferi, incrementando la crescita dei capelli e donando loro al contempo volume e morbidezza, riuscendo anche a rendere chioma più luminosa.

Una simile maschera per capelli andrebbe eseguita circa due volte al mese già ma come prepararla? Scopriamo insieme una ricetta che andrà bene per ogni genere di capelli, anche se poi ovviamente ne esistono di più specifiche, ponderate per particolari esigenze.

LEGGI ANCHE –> Maschere per capelli ricci da fare a casa con ingredienti naturali

Ingredienti:

  • un uovo intero
  • 3 cucchiai grandi di olio di oliva
  • 1 cucchiaio di senape in polvere
  • acqua

Come preparare la maschera:

Iniziamo reidratando la polvere di senape con dell’acqua: dovrà risultare balneabile ma senza colare.

A parte sbattiamo l’uovo e aggiungiamo gradualmente gli altri ingredienti. Per ultimo aggiungeremo l’uovo e gireremo sino ad ottenere un composto omogeneo.

La maschera andrà poi applicata sul cuoio capelluto e sulle radici, in modo che gli ingredienti possano agire sul bulbo stimolandolo.

La maschera andrà tenuta in posa per circa 20/30 minuti e sciacquata poi con abbondante acqua tiepida o fredda (mai calda perché l’uovo rischierebbe di cuocere). Si potrà poi procedere con la classica hair care.

Che ne dite allora, proviamo anche noi a sfruttare le proprietà dell’uovo per i nostri capelli? Pare proprio che non ce ne pentiremo.

Da leggere