Vivete una relazione sana? La risposta vi lascerà di stucco

Scopri se la tua relazione è davvero sana come pensi o se in realtà nasconde dei punti oscuri.

Quando si parla d’amore, spesso, è difficile dettare delle regole. L’incontro tra due persone spesso diverse porta infatti a tante di quelle possibilità che tracciare una via univoca risulta decisamente impossibile. Al di là delle tante differenze e dei modi di vivere l’amore ci sono però dei confini che non andrebbero mai superati.

Campanelli d’allarme che quando iniziano a suonare troppo spesso possono indicare un rapporto che nonostante tutte le buone intenzioni è tutt’altro che sano. Ma come fare a distinguere tra una relazione sana ed una che invece non lo è? La risposta non è sempre facile ma ci sono diversi aspetti che possono darne un’idea.

La tua relazione è sana come credi? Ecco come scoprirlo

Coppia sguardi
fonte foto: Adobe Stock

Avere una relazione sana è un fattore positivo che si pone come un valore aggiunto per la coppia. Solo così, infatti, si può godere di una relazione felice e che sia fonte di benessere per entrambi. Amarsi è sicuramente il primo ingrediente da ricercare ma da solo non basta.

Ci sono infatti rapporti in cui pur essendoci un sentimento mancano maturità o altri elementi senza i quali, il rischio, è quello di vivere un amore sbagliato. Come fare, quindi, a capire se ciò che si sta vivendo è un rapporto sano? Basta analizzare alcuni semplici indizi.

Ci si sente più propositivi. Quando si ha al proprio fianco la persona giusta ci si sente più carichi e propositivi. Ciò è dovuto dal fatto che insieme ci si trasmette energie positive che fungono come da ricarica l’uno per l’altra. Al contrario, un rapporto in cui si è sempre di pessimo umore o ci si trova a non aver mai voglia di fare qualcosa rappresenta un campanello d’allarme importante.

LEGGI ANCHE -> I cinque trucchi geniali per smettere di litigare con il partner di cui nessuno ti ha mai parlato

Certo, la giornata storta capita a tutti così come un periodo problematico e stancante. Tenere d’occhio questo importante aspetto, però, può aiutare a fare la differenza tra un rapporto sano ed uno che invece non lo è affatto.

Si passa del tempo insieme di qualità. Una storia che funziona è una in cui il tempo trascorso insieme vola, ci si diverte ed è solitamente felice. Se al contrario non si riesce a passare momenti piacevoli e si è sempre tesi e nervosi anche in assenza di problemi, è chiaro che la storia ha dei problemi di fondo che andrebbero affrontati.

Ci si rispetta. Amore è prima di ogni altra cosa rispetto. Questo significa accettare l’altra persona per quello che è. Una coppia che cerca di cambiarsi sia fisicamente che per quanto riguarda i gusti è chiaramente una coppia che non sta vivendo il rapporto nel modo corretto.

Certo, nella vita a due ci sono diversi compromessi da raggiungere e angoli da smussare. Ma al di là di questi la coppia dovrebbe amarsi e rispettarsi per quello che. Svilire l’altro, criticarlo sempre o disprezzarlo e farlo sentire fuori posto sono gli atteggiamenti tipici delle coppie disfunzionali.

Si condividono passioni e punti di vista. Sebbene non è detto che una coppia debba sempre avere tanti punti in comune, è pur vero che c’è una base di valori e di prospettive senza la quale il rapporto a due non potrebbe esistere.

Spesso si tratta di ciò che si sogna per il futuro, altre di valori morali che si condividono e altre ancora di passioni che si sceglie di portare avanti insieme. Non avere nulla di tutto ciò rende il rapporto senza prospettive. Cosa che alla lunga può essere negativo.

Si è liberi di essere ciò che si è. Una relazione sana è una in cui entrambi i partner hanno la libertà di essere se stessi. Ci si dice ciò che si pensa l’uno dell’altro, si ammettono persino pareri diversi ma sempre consentendosi l’un l’altro di essere ciò che si è.

CheDonna Facebook
Segui anche tu CheDonna su Facebook, clicca l’immagine ed entra nella nostra community!

Questa è la base che aiuta ad accrescere la complicità che rende la coppia un mondo a parte ed in grado di funzionare secondo precise alchimie. Non poter essere se stessi, specie quando si vive insieme, può portare a perdere di vista se stessi. E ciò è quanto avviene nelle relazioni poco sane.

Rendersi conto di quali aspetti si hanno e di quali mancano è un buon modo per capire se la relazione che si sta vivendo è effettivamente sana o se invece merita un approfondimento ed eventuali modifiche o cambiamenti tra i quali non si può ovviamente escludere anche il separare le proprie strade per trovare qualcuno maggiormente compatibile.

Da leggere