Erano Damiano e Cecilia di Centovetrine: dopo l’addio alla soap, tutto è cambiato. Cosa fanno oggi

Damiano e Cecilia di Centovetrine, cioè Jgor Barbazza e Linda Collini, erano una coppia sulla scena ma anche nella vita. Ecco cosa fanno oggi dopo la fine della serie che li ha resi famosi.

jgor barbazza e linda collini
(instagram)

La serie Centovetrine è andata in onda per diversi anni, guadagnandosi un’enorme seguito di pubblico nel corso dei suoi ben quindici anni di messa in onda.

Jgor Barbazza interpretava il personaggio di Damiano Bauer, un commissario di polizia che vede la sua vita completamente sconvolta dalla morte della compagna Serena. Da quel momento in poi il personaggio avrebbe deciso di rivoluzionare la propria vita, diventando un imprenditore. Con il tempo si sarebbe avvicinato al personaggio di Cecilia, destinato a sostituire Serena non solo nel cuore di Bauer ma anche in quello dei fan della serie.

All’epoca scatenò molta curiosità il fatto che Damiano e Cecilia di Centovetrine fossero una coppia sulla scena e nella vita. A distanza di sei anni dalla conclusione della serie i due formano ancora una coppia serena e affiatata, che condivide con gioia molti traguardi personali e professionali.

Damiano e Cecilia di Centovetrine oggi: dalla figlia Nina alla laurea di Linda

Jgor Barbazza
(instagram)

Quando parlarono di quali fossero le difficoltà dell’essere una coppia in televisione e nella vita reale, Jgor e Linda ammisero che inizialmente non fu facile lasciare “a casa” la loro relazione mentre recitavano la parte di Damiano e Cecilia, anche se innegabilmente la loro alchimia ha dato moltissima credibilità al rapporto che hanno costruito tra i loro personaggi puntata dopo puntata.

I due si frequentano dal 2010 e, anche se non si sono mai sposati, si considerano una famiglia a tutti gli effetti, e parlano scherzosamente di loro stessi come “I Barnazzas”.

L’amore sembra aver resistito incolume al tempo che è passato, tanto è vero che la fotografia pubblicata da Jgor per celebrare il Capodanno 2021 è un concentrato di amore e di delicatezza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jgor Barbazza (@jgorbarbazza)

Nella biografia del suo profilo Instagram, Jgor Barbazza comprende un aspetto fondamentale della sua vita di oggi: è padre di una bellissima bambina di nome Nina, nata pochissimi mesi fa, nel Febbraio 2021.

CheDonna Facebook
Segui anche tu CheDonna su Facebook, clicca l’immagine ed entra nella nostra community!

 

I genitori di Nina hanno fatto una scelta molto precisa: sui loro profili social personali non vengono pubblicate foto della bambina, alla quale viene lasciata la sua privacy. Certo, si tratta di un atteggiamento radicalmente differente rispetto a quello di altre persone molto più famose: Chiara Ferragni, ad esempio, ha cominciato a pubblicare via social delle fotografie della secondogenita Vittoria quando ancora la bambina non era venuta al mondo.

Poco prima di diventare mamma, cioè verso la fine del 2020, Linda ha discusso la tesi di Laurea esattamente come hanno fatto migliaia di studenti italiani nello stesso periodo: via web e davanti a un computer.

L’attrice ha parlato di quanto sia stata stressante quell’esperienza ma di quanto sia stato importante per lei raggiungere questo traguardo accademico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LindaCollini (@lalindacollini)

Per quanto riguarda invece la carriera di Jgor, è proseguita sull’onda delle soap e delle serie televisive. Dopo Centovetrine ha preso parte a Che Dio Ci Aiuti, Un Medico in Famiglia, Don Matteo (due puntate, nel 2016), Provaci Ancora Prof (nel 2017), Il Paradiso delle Signore e Un Posto al Sole.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jgor Barbazza (@jgorbarbazza)

Nel 2020 ha vinto il Premio Cinema Leone di Vetro, che viene consegnato per premiare i prodotti cinematografici in grado di valorizzare il territorio veneto. Jgor non ha vinto il premio in virtù di una interpretazione attoriale memorabile, ma perché ha deciso di fondare insieme al collega autore Davide Stefanato, il progetto Restera Produzioni, una casa di produzione autiovisiva e cinematografica. La prima opera realizzata dalla casa è stato il cortometraggio Restera, che racconta la storia di un imprenditore e padre di famiglia in grave difficoltà economica. Il protagonista tenta di togliersi la vita nei pressi della riva del fiume Sile, chiamata appunto Restera, e viene fermato dal casuale intervento di un uomo che lo coinvolge in una chiacchierata semplice e leggera.

Da leggere