Sapete quanto guadagnano gli attori di “Beautiful”? Cifre da capogiro

“Beautiful” è una celebre e fortunata soap del panorama televisivo internazionale che vanta attori di fama. Cifre e stipendi del cast.

Beautiful (Getty Images)
(Getty Images)

“Beautiful” rappresenta per molti più di una semplice soap opera: è un cult del genere sentimentale. I loro intrighi, le relazioni intraprese e finite, gli amori e le dipartite di qualsiasi tipo avvicinano il prodotto a una vera e propria saga che ormai popola le vite non solo degli italiani da ben trent’anni. Un ragguardevole obiettivo soprattutto se si pensa che è partito tutto come un semplice esperimento: neppure il Covid ha fermato la celebre fiction.

Hanno girato le scene con l’aiuto di manichini sul set per rispettare le normative vigenti e le relative distanze per poi montare ogni scena in post produzione. Restando in tema di produzione, ma quanto guadagnano gli attori di “Beautiful”? Una curiosità che solletica la mente di molti, perché anche gli interpreti sono diventati popolarissimi.

Leggi anche – Marco Giallini: “Il dolore per la morte di mia moglie? Non passa mai”

“Beautiful”, cast è di prim’ordine: gli stipendi degli attori

Beautiful stipendi cast (Getty Images)
Beautiful stipendi cast (Getty Images)

I guadagni del cast sono piuttosto alti, dato che ormai “Beautiful” – per lavoro e sviluppo della trama – è pari a un set cinematografico internazionale. Sicuramente guadagnano tante famiglie con la messa in onda del prodotto, in termini di introiti, però, a quanto equivale? Dipende da persona a persona e, soprattutto, dall’importanza e la rilevanza del ruolo: si va da Ronn Moss che è riuscito ad intascare – nel corso degli anni – 12 milioni di dollari, fino ai 9.8 milioni di Jack Wagner alias Nick Marone.

Poi ci sono i 4 milioni di John McCook alias Eric e i 4 milioni per Don Diamont. Successivamente si va a scalare, a guadagnare di meno sono Caroline e Liam Spencer che restano sotto il milione e mezzo di dollari. Le cifre sono da capogiro, ma anche nel lusso c’è una gerarchia: restano effetti dello show-business alimentato dall’audience soddisfacente e il perenne appeal.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ronn moss (@ronnmoss)

Da leggere