Ecco i metodi semplici e veloci per disinfettare fai-da-te i giochi del neonato. Provali subito!

Disinfettare i giochi del neonato non è mai stato così semplice con questi trucchi. Scopri subito come procedere per un’igiene perfetta in poche mosse.

Con un bambino piccolo in casa, una corretta pulizia degli ambienti è importante. Ancor di più lo diventa se c’è un neonato. Molte superfici sono un vero e proprio ricettacolo di germi e batteri. Basti pensare a tavoli, scrivanie, monitor, piani cottura e così via.

bimba
(Adobe Stock)

I bambini mettono le mani un po’ ovunque. Quando sono molto piccoli, portano gli oggetti alla bocca, attirati da forme e colori. Bisogna fare attenzione sotto due profili: sicurezza e pulizia. Un peluche sporco, afferrato o mordicchiato dal bimbo, può rappresentare una minaccia per la sua salute.

Che si tratti di un giochino in platica oppure di un peluche, non sempre ci si accorge dello sporco. Germi e batteri sono invisibili ad occhio nudo. Ecco perché bisogna pulire e disinfettare periodicamente i giochi dei bambini. Vogliamo spiegarti come fare per quelli del neonato. Ci sono rimedi rapidi ed efficaci per igienizzarli in pochi step. Scopri subito di più!

Piccole astuzie per disinfettare bene i giochi del neonato

Sul perché disinfettare i giochi abbiamo già risposto; è indispensabile farlo per tutelare salute e benessere dei nostri figli. E bisogna essere particolarmente scrupolosi con quelli dei neonati.

bimba
(Adobe Stock)

Ma quando vanno disinfettati i giochi? E’ una domanda ricorrente tra i genitori. Gli esperti raccomandano di farlo almeno una volta a settimana, tenendo conto della frequenza di utilizzo. Per esempio, se il neonato ha un gioco preferito e lo cerca sempre, allora sarebbe meglio disinfettarlo ogni giorno.

Altro consiglio: non mischiare mai i giochi utilizzati all’esterno con quelli lasciati in casa. Quindi, quando porti fuori il neonato, al rientro a casa sostituisci subito il sonaglino o il peluche e provvedi ad corretta igienizzazione.

chedonna instagram
Segui anche tu CheDonna su Instagram, clicca l’immagine ed entra nella nostra community!

Ecco alcuni rimedi fai-da-te, semplici e veloci, per disinfettare bene i giochi del neonato, tenendo conto dei diversi materiali di fabbricazione.

LEGGI ANCHE –> Fate attenzione quando lavate il bucato dei bambini: seguite i consigli

  • Giochi in plastica. Sono quelli più facili da disinfettare. Segui questo metodo. Prendi i giochi e immergili in una bacinella riempita con acqua tiepida. Diluisci un po’ di disinfettante neutro con un cucchiaio di bicarbonato. Lascia i giochi in ammollo per 15-20 minuti e, poi, risciacqua accuratamente. Per l’asciugatura, puoi usare un panno pulito oppure preferire quella all’aria aperta. I raggi del sole sono antimicrobici.
  • Peluche. Possono essere lavati in lavatrice, seguendo le istruzioni del produttore riportate sull’etichetta. Scegli sempre un lavaggio delicato, a basse temperature e senza centrifuga, utilizzando detersivi liquidi neutri. Per il lavaggio a mano, invece, puoi immergere i peluche in una bacinella con al massimo un mezzo misurino di sapone di Marsiglia e un cucchiaio di bicarbonato, che è un disinfettante naturale. Lascali in ammollo per 15-20 minuti e poi risciacqua bene.
  • Giochi elettrici. Non si lavano con l’acqua corrente! Per prima cosa, staccali dalla presa oppure rimuovi le batterie. Tratta le superfici con un panno morbido imbevuto in una soluzione di disinfettante neutro e bicarbonato (1 cucchiaio). Evita le parti elettriche o l’alloggiamento delle batterie. Per l’asciugatura, usa un panno morbido e passalo su tutta la superfice.

Seguendo questi pochi accorgimenti, i giochi del neonato saranno disinfettati a dovere. Non è poi così difficile, servono soltanto pazienza e buona volontà.

 

 

 

 

 

Da leggere