Angela Lansbury, da “La signora in giallo” al dramma vissuto con i figli

Angela Lansbury, celebre attrice britannica, racconta i problemi di droga che hanno avuto i suoi due figli: la confessione spiazza i fan.

Angela Lansbury figli (Getty Images)
(Getty Images)

Angela Lansbury, per tutti (o quasi) “La signora in giallo”. La fortunata serie televisiva, ormai, è un cult da parecchi anni e la celebre attrice – nei panni della scrittrice più irriverente ed indagatrice della televisione – ha conquistato tre Golden Globe. La carriera della Lansbury è variegata: tanti i ruoli che l’hanno valorizzata nel tempo, ma le vicende di Cabot Cove (noto villaggio della California) sono rimaste nel cuore di molti. Senza contare che la serie ha tenuto a battesimo molti degli attori più conosciuti di recente: persino Bryan Cranston, Walter White di Breaking Bad, deve la sua fama alla sferzante scrittrice con la passione per le indagini di polizia.

Indagine che poi ha caratterizzato, per certi versi, anche la vita privata di Angela: una donna distinta, che sembrava avere tutto, invece il dramma più atroce lo coltivava in casa. Lontano dai riflettori. Situazione a dir poco spiacevole quella che ha coinvolto i suoi due figli, Anthony Peter e Deirdr Ann, entrambi finiti nel mondo della droga. Un giro di dipendenze: circolo vizioso dal quale è difficile uscire. Specialmente in gioventù. “Inizialmente solo Cannabis, poi eroina e il resto”.

Leggi anche – Vanessa Spoto, corteggiatrice di Uomini e Donne, chi è: età, altezza, vita privata

Angela Lansbury, i figli e le dipendenze: “Hanno avuto problemi di droga”

Angela Lansbury La signora in giallo (Getty Images)
(Getty Images)

Così Angela Lansbury descrive uno dei periodi più bui della sua vita: 12 anni di successi accompagnati da momenti di smarrimento, per cercare di redimere le persone a lei care. Giovani nati dall’amore per Peter Shaw, attore e produttore, secondo marito della Lansbury che persino nelle relazioni sentimentali ha sofferto più del dovuto. La separazione dal primo marito, Richard Cromwell, per dichiarata omosessualità dello statunitense: una lettera a rompere l’idillio. “Perdonami, ma non ce la faccio più ad andare avanti”.

Il tempo, invece, è trascorso e la disavventura con i due figli ha portato l’attrice a cambiare vita per qualche anno: “Bisognava agire, ho detto a mio marito, così ci trasferimmo in Irlanda – a County Cork – dove ero sicura che i miei figli non potessero avere cattive influenze. Lasciai il lavoro per un po’, mi dedicai alla casa e a loro. Imparai anche molte ricette sfiziose.Uno dei periodi più altalenanti, graziosi e difficili della mia vita”.

Le vicissitudini dell’attrice non le hanno, però, intaccato la popolarità: una volta conclusa questa parentesi non proprio idilliaca, Angela Lansbury è tornata sulle scene ancor più determinata. I figli hanno fatto pace con le proprie dipendenze, sono adulti sereni e l’interprete si gode la vecchiaia aspettando – eventualmente – nuove sfide da cogliere al volo. I titoli di coda, professionalmente, non sono ancora arrivati.

Da leggere