Non commettere l’errore di buttare via questo cibo. Piccole astuzie in cucina per riutilizzarlo bene

cucina
(Adobe Stock)

Non buttare mai questo cibo, anche quando è sfaldato o stantio. Scopri tutti i trucchi per riutilizzarlo in cucina. Diventerà l’ingrediente principale di tante ricette gustose.

In cucina non si butta via nulla (o quasi). Di sicuro, almeno una volta, ti sarà capitato di riutilizzare degli alimenti avanzati. Capita con i dolci natalizi e pasquali, con un pan di spagna sbriciolato, con delle fette biscottate rotte, con l’acqua di cottura delle verdure e così via.

donna
(Adobe Stock)

Prima di buttare qualsiasi cosa nella pattumiera, soprattutto del cibo avanzato, chiediti sempre sei puoi riutilizzarla. Ci sono tanti piatti gustosi che nascono proprio dal riciclo creativo ai fornelli. Perché la cucina è fatta di arte, fantasia e creatività!

Gli avanzi di cibo possono avere una seconda vita e diventare ingredienti perfetti per nuove ricette, senza penalizzare gusto e proprietà organolettiche. In questo articolo vogliamo parlarti di un alimento in particolare e di come riciclarlo, anche quando ti sembra da buttare. Ecco tutti i trucchi in cucina per un risultato strepitoso!

Non buttare questo cibo: furbizie in cucina per riciclarlo

L’elenco dei cibi da riutilizzare in cucina è lungo. Ce n’è uno molto apprezzato a colazione che spesso avanza. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente del pancarrè! In commercio ci sono tante qualità: classico bianco, integrale, agli otto cereali e così via.

C’è chi lo consuma con la marmellata e chi con la cioccolata. Alcuni, invece, preferiscono stenderci sopra del miele. Ad ogni modo, il pancarrè è uno degli alimenti più richiesti, sia in Italia che all’estero.

pancarrè
(Adobe Stock)

La confezione di pancarrè va chiusa bene, per mantenerlo fragrante più a lungo. Non sempre, però, facciamo attenzione. A volte prendiamo un paio di fette, le mangiamo al volo e poi riponiamo in dispensa la confezione chiusa male. E’ una cattiva abitudine! Il pane diventa stantio nel giro di poche ore.

Tieni conto che, le fette di pancarrè, sono molto delicate. Si sfaldano facilmente e, quando capita, sono brutte da servire a colazione o come spuntino pomeridiano. Ma un aiuto prezioso arriva dal riciclo. Ecco qualche spunto per riutilizzare il pancarrè avanzato, sfaldato oppure stantio.

LEGGI ANCHE –> Antipasto di Natale: cestini di pancarrè con robiola e salmone affumicato

  • Prepara dei crostini. Si ricavano dal pancarrè stantio, tagliato a pezzetti e tostato in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva per 4-5 minuti. Sono perfetti per minestre, insalate e zuppe. In alternativa, puoi preparare anche dei crostini da friggere con una panatura di farina, uova e pan grattato.
  • Usa il pancarrè avanzato per fare la mozzarella in carrozza. E’ una ricetta veloce e gustosa per riutilizzare il pancarrè. Passa le fette prima nella farina e poi nell’uovo, mettile una sopra l’altra con della mozzarella al centro e, infine, friggile in padella. Se vuoi, oltre alla mozzarella, puoi aggiungere anche del prosciutto crudo.
  • Ricicla le fette di pancarrè per le polpette. Devi procedere come quando usi il pane. Quindi bagna le fatte di pancarrè, strizzale bene e poi passa a sbriciolarle in una ciotola. Aggiungi poi la carne, le uova, un pizzico di sale e, se preferisci, un po’ di parmigiano grattugiato. Amalgama bene il tutto e il gioco è fatto!

Con un po’ di fantasia puoi riutilizzare il pancarrè, in poche e semplici mosse. Prendi subito spunto e magari, se non l’hai mai fatto, prepara degli ottimi crostini al rosmarino, perfetti da servire con l’aperitivo.