Insalata caprese perfetta? Allora non commettete questi errori

Pomodoro, mozzarella e basilico, il trionfo della dieta mediterranea nell’insalata caprese. Ma siete sicure di fare tutto nel modo giusto?

Pomodoro, mozzarella, basilico e basta. Cosa possiamo preparare con tre soli ingredienti? La domanda è facile, un’ottima caprese. Ma siamo sicuri che sia così facole portare in tavola la caprese perfetta? Voi pensate di sì, eppure c’è una serie di errori che fa cambiare il destino di una ricetta ed è un attimo passare dalla gioia alla tristezza.

LEGGI ANCHE-> Crostata caprese: l’antipasto che sembra un dessert

Se volete, ecco una serie di piccoli ma preziosi consigli per portare in tavola una caprese perfetta in poche mosse e senza nessuna fatica.

Insalata caprese perfetta, tutti i consigli su  preparazione e servizio

caprese consigli errori
pixabay

Partiamo dalla preparazione degli ingredienti e in particolare dalla mozzarella.
Meglio fiordilatte o mozzarella di bufala? In realtà è semplicemente una questione e di gusti più che di prezzo. Se volete portare in tavola un piatto veramente leggero anche se non siete strettamente a dieta, puntate sulla mozzarella fiordilatte che è meno grassa e anche meno saporita. In caso contrario, quella di bufala va benissimo.

LEGGI ANCHE -> 5 idee per servire la caprese

Ma in ognuno dei due casi dovete assolutamente adottare una strategia conservativa, perché a nessuno piace vedere il pomodoro immerso in un liquido senza sapore. Per questo, affettate la mozzarella almeno 15 minuti rima di preparare il piatto e poi lasciatelo scolare in un colino. Non serve tamponarla con la carta da cucina come fa qualcuno, non ha assolutamente senso visto che basta fare come vi abbiamo suggerito.

E come scegliere il pomodoro giusto? Quelli migliori per la caprese sono i cuori di bue, ma anche o datterini e i ciliegini, a seconda delle porzioni che volete fare. In ogni caso non prendete quelli troppo maturi che sono più difficili da tagliare perfettamente.


La stessa cura dovete usarla con il basilico: non è solo un accessorio, ma serve a dare profumo oltre che sapore al piatto. L’unico modo per valorizzarlo è quello di spezzettarlo con le mani, senza tritarlo al coltello o ancora peggio in un mixer.

 

Adesso che abbiamo visto bene i tre ingredienti,passiamo alla preparazione della caprese perfetta e senza errori. Il primo passaggio da non sbagliare è il taglio. In genere la caprese è servita con la fettina di pomodoro sotto, quella di mozzarella sopra e il basilico in cima. Per questo, le fette di pomodoro e di mozzarella dovrebbero avere lo stesso spessore, non essere asimmetrici e sgraziati: Sforzatevi di essere precise, quindi.
Ma quando e dove dovete mettere il sale? Non sulla mozzarella e nemmeno sul basilico, ma soltanto sulle fette di pomodoro dopo averle tagliate e prima di assemblare il piatto.

Con l’olio invece dovete aspettare che il piatto sia composto, non c’è niente da fare
Ultimo suggerimento, ma solo in ordine di tempo, è quello per il servizio., Va bene che l’insalata caprese è un piatto freddo, ma non deve andare in frigorifero. Questo è un piatto veloce e anche espresso. Quindi non appena il piatto è pronto, mangiatelo. Altrimenti rischiate che la mozzarella perda il suol siero, che il basilico diventi moscio e che il pomodoro perda consistenza.

Da leggere