Perché cerchiamo sempre lo stesso tipo di partner? In amore gli errori si ripetono

partner
Foto da Pixabay

Giuriamo che cadremo più nei vecchi schemi, non sceglieremo più un partner con quel carattere e poi, puntualmente, ecco che ci ricadiamo: ma perché in amore ripetiamo sempre gli stessi errori?

innamorarsi
Foto da Pixabay

“Mai più con un uomo geloso”. “Mai più con una donna ansiosa”. Eccoci poi, pochi mesi dopo di nuovo impegnati con uomini possessivi e donne nevrotiche. La domanda allora sorge spontanea:

Perché ci innamoriamo sempre della stesso tipo di partner?

In amore i corsi e ricorsi storici sembrano la norma e questo a dispetto di relazioni fallite, pianti e quintali di gelato consumato davanti a commedie romantiche.

Si potrebbe dire che tendenzialmente continuiamo a ripetere sempre gli stessi errori ma come mai? Oggi proviamo a capirlo insieme.

Ci innamoriamo sempre dello stesso tipo

scegliere
Foto da Pixabay

Iniziamo con un’importante serica: no ai sensi di colpa, ognuno di noi ha il sacrosanto diritto di sbagliare, soprattutto in amore.

Replicare i propri pattern comportamentali ogni qual volta si inizia una nuova relazione è una dinamica più che comprensibile e che nasconde diverse spiegazioni.

La prima è presto detta: “i simili si attraggono”. Non è il partner ad esser sempre uguale ma siamo noi a non cambiare e, di conseguenza, a scegliere sempre lo stesso tipo di persona, quella che percepiamo come simile a noi.

LEGGI ANCHE –> Sei una che si innamora subito? Ecco da cosa dipende

A questo si aggiunge poi quanto riscontrato in uno studio denominato “German Family Panel” del 2008 che coinvolge coppie e famiglie di diverse fasce d’età.

“Il grado di coerenza tra una relazione e l’altra suggerisce che ognuno di noi potrebbe effettivamente avere un ‘tipo’ ideale, afferma MacDonald, uno degli autori. “E anche se i nostri dati non chiariscono perché i nostri partner esibiscono personalità simili, è interessante notare che abbiamo trovato la somiglianza con l’ex partner al di sopra e al di là della somiglianza con noi stessi”.

Perché? Perché ciò ci fa sentire immediatamente a nostro agio, ci da l’idea di conoscere meglio la nuova persona e ci illude anche di poterci comportare meglio, trasferendo nella nuova relazione quanto imparato nella precedente.

Ma le cose stanno veramente così? A volte sì ma in molte altre semplicemente la confort zone ci inganna ed eccoci di nuovo alle prese con lacriem e gelato. Forse la prossima volta dovremo provare con un po’ di intraprendenza.