Come lavare l’abito da sposa in casa: trucchetti, consigli e rimedi per un risultato perfetto e low cost

Lavare l’abito da sposa in casa? Certo che si può!  Tutti i segreti per avere un risultato impeccabile in poche e semplici mosse.

Indossare l’abito da sposa è il sogno di quasi tutte le donne. Si attende il giorno del matrimonio con trepidante attesa. Lo si immagina come una gioia grande, da condividere con parenti, amici e conoscenti.

Purtroppo la pandemia Covid-19 sta mettendo a dura prova tante coppie di futuri sposi. Al momento restano vietati i festeggiamenti conseguenti ai riti civili e religiosi. In altre parole non è ancora possibile fare il banchetto nunziale. Lo stabilisce il nuovo decreto legge. Senza una modifica allo stesso, il divieto resterà in vigore fino al 31 luglio 2021.

abito da sposa
(Adobe Stock)

Gli atelier sono pieni zeppi di abiti da sposa non ritirati. Li custodiscono con cura, nella speranza che qualcosa cambi al più presto. E’ merce già venduta, impegnata con uno o più acconti.

Le spose hanno timore a ritirare l’abito, perché non sanno come conservarlo bene a casa. La paura è che sul vestito, con il passare del tempo, possano comparire macchie giallastre. Il bianco, si sa, è un colore molto delicato.

Ma cosa succede se lo showroom non può più conservare l’abito? Non resta altro da fare che portarlo a casa e, se dopo un po’ di tempo si macchia, bisogna lavarlo. Non tutte le lavanderie, però, vogliono assumersi la responsabilità di trattare un vestito da sposa macchiato ma mai indossato. Al riguardo, ci sono le testimonianze di molte spose di questo periodo così complicato.

Un’alternativa, però, c’è sempre. Si può provare a lavare l’abito da sposa a casa. In questo articolo vogliamo parlare di consigli, rimedi e trucchetti da seguire per avere un buon risultato.

Lavare l’abito da sposa a casa: ecco come procedere

Per lavare l’abito da sposa ricorrendo al fai-da-te servono accorgimenti particolari. Molto dipende dal tipo di tessuto. La prima regola generale, che vale anche se l’abito è stato indossato per i festeggiamenti, è questa: le macchie devono essere trattate il prima possibile.

abito da sposa
(Adobe Stock)

Vediamo come procedere, in base ad alcuni rimedi della nonna. Di seguito riassumiamo tutti i passaggi.

  • Preparare una soluzione d’acqua calda e detersivo liquido. Bisogna metterla in uno spruzzino e usarla per trattare le macchie localizzate, ovviamente dopo aver inumidito un po’ il tessuto. Si consiglia di usare uno spazzolino a setole morbide da passare sullo sporco.
  • Risciacquare accuratamente. Le aree pre-trattate vanno risciacquate con acqua tiepida. Attenzione alla zona ascellare: il sudore spesso lascia degli aloni gialli. Occhio anche allo strascico, che è una delle parti più delicate del vestito.

LEGGI ANCHE –> Tendenze abito da sposa 2021: come scegliere il migliore bridal look

  • Mettere l’abito in ammollo. Bisogna immergerlo nella vasca da bagno, in acqua tiepida e detersivo, e lasciarlo ammollo per circa 2 ore. Trascorso il tempo, è opportuno scaricare la vasca e riempirla di nuovo, per rimuovere tutti i residui di sapone. In questa fase, è meglio non strizzare troppo il vestito.
  • Attenzione all’asciugatura. Si consiglia di stendere l’abito su un piano orizzontale. Meglio evitare la cruccia, perché non riuscirebbe a reggere il peso del tessuto bagnato e, l’abito, potrebbe deformarsi.

Per le macchie gialle del tempo, si può provare con una soluzione fai-da-te, con un cucchiaio d’acqua e due di bicarbonato. La miscela va utilizzata solo sugli aloni, strofinando delicatamente, facendo attenzione a pizzi e merletti. Le macchie inizieranno a sbiadirsi già dopo la prima applicazione. Ripetere l’operazione, se necessario.

Dopo averlo lavato e stirato, l’abito da sposa è pronto per essere conservato nell’armadio. Si consiglia si usare la custodia fornita dall’atelier, perché proteggerà il tessuto dalla polvere.

 

 

Da leggere