Crema pasticcera al limone che non cola: tutti gli errori da evitare

Preparare una perfetta crema pasticcera al limone che non cola è uno degli esercizi più semplici e più complicarti della cucina. Bastano pochi trucchi e siete a posto

crema pasticcera al limone che non cola

Tutti amano la crema pasticcera al limone, molti la utilizzano nelle loro ricette come ripieno delle crostate, dei bigné, dei cannoli, della pasta choux e di mille altri dolci, ma c’è un errore comune.

Sono diverse le creme al limone a seconda di ogni esigenza crema pasticcera al limone kenwood , crema pasticcera 5 minuti al limone, crema pasticcera con limone grattugiato, crema pasticcera al limone 4 uova

 

La crema pasticcera, anche quella al limone deve rimanere densa e non colare da ogni parte. Altrimenti tutta la fatica che avete fatto finisce per essere sprecata.
Gli errori da evitare per una perfetta crema pasticcera al limone sono comuni e hanno anche soluzioni pratiche. Forse non ci avevate pensato, ma dopo aver letto i nostri consigli non potrete dire di non saperlo.
Partiamo dagli ingredienti. L’ordine, anche per preparare un’ottima crema pasticcera al limone che non cola, non è casuale ma studiato. Quindi non improvvisatevi e non modificate, è tutto già stato scritto e dovete solo seguire le indicazioni. Poi, con la pratica, sarà tutto più facile e vi arriverà in automatico.

Il primo passo fondamentale è quello di scaldare il latte. L’errore più grave che potete fare è quello di utilizzare del latte freddo quando vedete che il composto non è abbastanza .liquido. Se ve ne serve ancora, l’unico modo è quello di scaldarne un altro po’ e poi aggiungetelo ai tuorli che avete già sbattuto. Basta poco, perché non farlo?

Crema pasticcera al limone che non cola: come trattare gli ingredienti

riutilizzare tuorli
Fonte: Canva

I tuorli e lo zucchero per la crema pasticcera al limone devono essere mescolati velocemente con una frusta a mano. Quindo se lasciate troppo a lungo i tuorli a contatto con lo zucchero, quest’ultimo assorbirà la loro parte liquida e potete stare certe che la crema sarà grumosa, quindi poco adatta allo scopo.

E veniamo all’addensante: la farina oppure l’amido di mais (o di riso)? Non c’è paragone, molto meglio il secondo e c’è anche una spiegazione. La farina 00 comincia ad addensarsi verso i 90° mentre la crema pasticcera per essere buona deve arrivare a 84°. Ecco spiegata la differenza fondamentale.
Infine non dovete pensare che quando la crema pasticcera al limone è pronta avete anche terminato il vostro lavoro. Anche se è perfetta, anche se è senza nessun grumo, anche se l’odore è avvolgente, c’è ancora un passaggio per la crema pasticcera al limone che non cola. Dovete farla raffreddare nella maniera corretta.

limone
Foto:Adobe Stock

Quindi se non potete stenderla su una placca di alluminio, basterà versarla in un recipiente lasciato per un paio di minuti in freezer. Poi coprite con della pellicola da cucina contatto e mettetela subito in frigorifero.

Da leggere