Come pulire davvero i broccoli: ecco il metodo giusto per farlo correttamente

Pulire i broccoli non è poi così banale infatti all’interno delle cime possono rimanere vermi e parassiti: ecco il metodo giusto per farlo correttamente.

Alzi la mano chi non sa come si puliscono correttamente i broccoli. Tutti pensiamo di saperlo fare, li passiamo sotto il getto dell’acqua in maniera sommaria e poi li mettiamo a cuocere.

Facile direte. Peccato che questo metodo non sia quello giusto. Infatti, nelle cime dei broccoli possono nascondersi eventuali vermi e parassiti che a occhio nudo non riusciamo a vedere perché nascosti tra la fitta trama delle infiorescenze.

Come fare allora? Esistono dei piccoli e facili trucchi che vi permetteranno di eliminare ogni impurità dai broccoli: scopriamo di cosa si tratta.

Ecco come pulire correttamente i broccoli e farlo davvero

pulire broccoli
Fonte: Canva

I broccoli sono verdure tipicamente invernali ma che si trovano tuttavia ancora almeno per tutto il mese di maggio. Estremamente benefici per il nostro organismo, i broccoli sono ortaggi dal sapore abbastanza deciso e che non a tutti possono essere graditi.

Un vero peccato se pensiamo a tutte le sostanze nutritive che offrono, dalle vitamine ai sali minerali, passando per gli antiossidanti. Non contando che al loro interno hanno una sostanza che aiuta nella prevenzione ai tumori.

Insomma un vero e proprio toccasana. Quando però si tratta di pulirli spesso riusciamo a commettere un banalissimo errore. Ovvero quello di non farlo in maniera approfondita ma piuttosto approssimativa, sciacquandoli direttamente sotto il getto d’acqua del rubinetto e via. 

Esiste invece un metodo molto semplice che ci permetterà di eliminare ogni impurità e soprattutto eventuali vermi, bruchi o parassiti, in particolare la tignola della crucifere (Plutella xylostella), che si nascondono nelle fitte trame delle cime dei broccoli.

Sicuramente non si tratta di qualcosa di pericoloso ma al pensiero che all’interno della verdura sia nascosto qualche insetto può risultare poco gradito ai più.

pulire broccoli
Fonte: Canva

Come procedere allora? Ecco gli step da fare per pulire correttamente i broccoli. 

LEGGI ANCHE –> Come pulire e cucinare gli agretti o barba di frate: scopri i trucchi per un risultato perfetto

1) Tagliare il broccolo. Per prima cosa dobbiamo eliminare il torsolo centrale e suddividere i broccoli nei tanti piccoli alberelli. A loro volta quelli più grandi andranno ulteriormente suddivisi, mentre quelli piccoli possiamo lasciarli interi.

2) Togliere parti gialle o danneggiate. Scegliere un broccolo dal colore verde deciso è sicuramente il primo passo da compiere. Se le infiorescenze sono ingiallite significa che ormai è lì già da diverso tempo. Inoltre, una volta acquistato dovremo procedere ad eliminare eventuali parti danneggiate o gialle.

3) Aceto. Una volta che il broccolo è stato pulito e tagliato lo  mettiamo in un recipiente capiente con dentro dell’acqua e diluiamo una o due tazze di aceto, a seconda di quanta acqua abbiamo messo. All’incirca ogni 750 ml di acqua mettiamo 200 di aceto.

4) Sale o bicarbonato. Se invece preferiamo usare il sale o il bicarbonato potremo mettere ogni litro d’acqua un cucchiaio di sale fino o bicarbonato e mescolarlo bene.

5) Riposo. A questo punto lasciamo i broccoli in ammollo nella soluzione per almeno 20-30 minuti. Quindi risciacquiamo tutto con acqua del rubinetto, per almeno 3-4 volte. Se disponiamo di una spazzola a setole non troppo rigide, che utilizziamo per pulire i cibi e che non sia entrata in contatto con agenti chimici possiamo spazzolare le cime dei broccoli mentre le sciacquiamo sotto il getto dell’acqua corrente. Altrimenti facciamo l’operazione con le mani.

A questo punto non resta che cuocere i nostri broccoli nella maniera che più ci piace. Per conservarne le sostanze nutritive è preferibile una cottura al vapore. 

Da leggere