Antonella Clerici, un dolore senza fine: struggente confessione

Antonella Clerici, nota conduttrice televisiva, parla della scomparsa della madre e affronta il tema della prevenzione rispetto al Cancro.

antonella clerici
Screenshot da video

Sorriso, capacità e un pizzico di stravaganza. Antonella Clerici è tutto questo, ma sa essere anche molto di più: la nota conduttrice, infatti, ha avuto momenti di smarrimento che ha saputo celare dietro la miglior serenità possibile. La stessa che l’ha portata a diventare ambasciatrice di AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Passo importante per lei che conosce la malattia, avendola vissuta da vicino, con l’epopea di due persone care che l’hanno lasciata prematuramente: la mamma, scomparsa nel 1995, e l’amico Fabrizio Frizzi. Collega inseparabile che se n’è andato nel 2018 ad appena 60 anni. Morti premature con cui Antonella ha dovuto fare i conti, mancanze che le hanno insegnato quali sono le priorità.

LEGGI ANCHE – Federica Panicucci, retroscena sull’ex: prima di Marco Bacini c’era lui

Antonella Clerici, l’importanza della prevenzione: il ricordo della madre

antonella clerici
Screenshot da video

Una, innanzitutto, è prevenire: lei invita donne e uomini a fare i test, per capire, monitorare il proprio corpo e la situazione. Memore dell’esperienza con sua madre, andata via all’età di 55 anni, nel pieno delle forze, a causa del Cancro, Antonella Clerici non lascia nulla al caso e racconta – in una lunga intervista a DiPiù – la sua maturazione e consapevolezza attorno a questo particolare evento: “Cercavo di farmi forza insieme a lei, una volta capito che erano gli ultimi istanti, ho vissuto ogni attimo in sua compagnia come fosse eterno. La stessa cosa con Fabrizio, un amico, un collega, perderlo mi ha dato molto dolore”.

Per questo Antonella Clerici ora coltiva ogni momento con consapevolezza e costanza, ricordando ad affezionati e non l’importanza della prevenzione: “Prevenire è importante, conoscersi ancora di più. Io ne parlo anche con mia figlia Maelle, da donna a donna, per farle capire l’importanza di volersi bene e captare in tempo i segnali del nostro organismo”.

La conduttrice non perde la sua verve e autoironia, ma all’occorrenza sa anche essere coinvolgente e trattare temi importanti con la stessa capacità. Forse con un pizzico d’intensità in più, come si conviene a determinate tematiche. In attesa di un domani in cui parlare di Cancro non sia ancora così destabilizzante, la ricerca scientifica ha fatto passi da gigante negli anni: la Clerici e molti suoi colleghi fanno sì che questo cammino verso nuovi orizzonti e possibili cure non si fermi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonella Clerici (@antoclerici)

Da leggere