Se si prendono antibiotici si possono mangiare le uova? Ecco la risposta degli esperti

Sono in tanti a chiedersi se quando prendono antibiotici possono o meno mangiare le uova: ecco la risposta degli esperti dell’Istituto superiore di sanità.

Sono in tanti a chiedersi se quando si prendono gli antibiotici è possibile o meno mangiare le uova. Una di quelle domande a cui tanti di noi non sanno dare una risposta e allora a sgomberare il campo dai dubbi ci pensa l’Istituto superiore di sanità.

Secondo una credenza molti pensano che l’uovo annullerebbe l’azione del farmaco e per giunta andrebbe ad affaticare il fegato ma secondo quanto possiamo apprendere dal sito Issalute.it sarebbe solo un falso mito. 

In pratica si tratta di una bufala perché è vero che non si può mangiare l’uovo quando si fa una cura antibiotica solo nel caso in cui si assumano antibiotici sulfamidici. Scopriamo di più.

Uova e antibiotici sono incompatibili: ecco la risposta dell’Iss

uova cottura errori
Photo FreePik

Molti si chiedono: “Non posso mangiare uova perché sto prendendo gli antibiotici?” A questa domanda ha risposto l’Istituto superiore di sanità spiegando nel sito Issalute.it che: “Non è vero che quando si fa una cura di antibiotici non si può mangiare l’uovo! È vero solo quando si assumono antibiotici sulfamidici”.

Si tratterebbe infatti solo di una falsa credenza quella che non si possano mangiare le uova quando si prendono antibiotici. Infatti, non esiste alcuna evidenza scientifica che assumere contemporaneamente antibiotici e uova sia dannoso per la salute o renda la cura poco efficace.

L’Iss spiega infatti che: “le uova si possono mangiare anche quando si fa una cura con antibiotici, salvo allergie preesistenti o particolari diete e attenzioni prescritte dal medico che non dipendono dal fatto che si stiano assumendo antibiotici”.

E allora perché si è diffusa questa voce? Perché solo nel caso in cui la cura prevista è a base di antibiotici sulfamidici, ovvero “antibiotici sintetici ad azione antibatterica che agiscono su un’ampia gamma di batteri, allora può essere consigliabile non consumare le uova”.

LEGGI ANCHE –> Se si soffre di artrosi è meglio non fare attività fisica? Ecco la risposta degli esperti

Tutto ciò perché alcuni componenti dell’uovo si possono legare ai sulfamidici nell’intestino, limitando il loro assorbimento e influenzandone l’attività”.

In ogni caso è il medico che li prescrive a dare indicazioni sulla modalità di assunzione. “L’origine di questa falsa credenza deriva probabilmente – si legge nel sito Issalute.it – dal fatto che la produzione degli antibiotici, agli inizi, veniva compiuta utilizzando l’albumina, una proteina che deriva dall’uovo”.

Ecco perché si pensava che mangiare le uova potesse interferire con l’efficacia degli antibiotici stessi.

uova antibiotici
Fonte: Canva

Ora invece gli antibiotici sono prodotti su scala industriale e il principio attivo è creato con una sintesi chimica o con metodi di coltura sperimentale quindi, anche se vi fossero state interazioni in passato, non ci sono problemi a consumare uova durante la terapia antibiotica” ovviamente escludendo i sulfamidici

Ecco, dunque, sgomberato il campo da qualsiasi dubbio.

(Fonte: Issalute.it)

Da leggere