Usi la pillola e vuoi evitarne gli effetti collaterali? Ecco come fare

La pillola anticoncezionale può causare diversi effetti collaterali. Scopri come contrastarli in modo naturale.

Tante donne fanno uso ogni giorno della pillola anticoncezionale. Questa viene spesso impiegata per evitare una gravidanza ma anche per risolvere determinati problemi ormonali o per rallentare alcune problematiche legate a patologie come l’endometriosi. Spesso, quindi, assumerla non è solo una scelta ma anche una possibilità per stare bene.

Purtroppo, però, la pillola porta con se tutta una serie di effetti collaterali che variano da caso a caso ma che nella maggior parte dei casi si possono riassumere in mal di testa ricorrenti, nervosismo, fame, calo della libido, ritenzione idrica, etc…

Per fortuna, per molti effetti collaterali ci sono dei rimedi naturali che possono essere messi in pratica. Rimedi che ovviamente andranno sempre discussi prima con il ginecologo al fine di tenerlo costantemente informato sul proprio stato di salute.

Come contrastare gli effetti collaterali della pillola anticoncezionale

pillola anticoncezionale
Fonte foto: Adobe Stock

Iniziamo col dire che la pillola anticoncezionale è un farmaco e che in quanto tal non va assunto con leggerezza. Prima di iniziare, quindi, andrebbero discussi i pro e i contro con il proprio medico.

Ancor meglio sarebbe effettuare tutta una serie di esami del sangue che serviranno a fare un raffronto dopo qualche mese. Cosa molto utile per cercare di capire come reagisce l’organismo. Un’altra cosa utile da sapere, qualora in famiglia vi siano stati casi di trombosi, è che esistono degli esami specifici che si possono fare per capire se si è a rischio. Esami che ovviamente sarà il medico stesso valutare.

Va infatti sempre ricordato che la pillola, alla lunga, può affaticare il fegato e comportare l’innalzamento del colesterolo e altri valori. Nulla di grave se si seguono tutte le indicazioni dello specialista che nel tempo troverà sicuramente la pillola più adatta per diminuire al massimo ogni possibile controindicazione del farmaco.

Ma come fare a ridurre anche quegli effetti collaterali che pur non essendo gravi risultano comunque fastidiosi? Per fortuna la natura ci viene incontro con diversi rimedi.

I rimedi per aiutare il fegato a lavorare meglio. Come già detto, la pillola tende a gravare sul fegato che si trova a subirne gli effetti. Per questo motivo può essere utile aiutarlo sostenendolo in modo naturale. Tra i rimedi naturali più efficaci ci sono il cardo mariano ed il tarassaco che si possono assumere sotto forma di tinture madre. A ciò si può unire un’alimentazione ricca di verdure (da non dimenticare i carciofi) e con meno grassi trans e cibi confezionati.

Come contrastare la ritenzione idrica. Un’altro problema fastidioso dato dalla pillola è la ritenzione idrica. Per prima cosa, quindi, è importante fare movimento, camminare molto e idratarsi per bene. Qualora ciò non bastasse si può far uso della centella asiatica, utile per aiutare a drenare i liquidi in eccesso e per dare sostengo alle vene che a volte possono risentire della troppa ritenzione.

LEGGI ANCHE -> Stai bevendo troppo poco? Ecco i campanelli d’allarme che ti invia il tuo corpo

Evitare l’aumento di peso. Spesso assumendo la pillola ci si trova ad avere più fame e voglia di dolci. Ciò porta ovviamente a mangiare in modo sbagliato e a prendere qualche chilo di troppo. In questo caso la soluzione sta nel trovare uno stile alimentare idoneo alla propria situazione. Le regole di base sono sempre le stesse ovvero evitare zuccheri, fritti, insaccati e alimenti processati e prediligere il consumo di cereali integrali, frutta, verdura, legumi e alimenti sani. Seguendo un’alimentazione bilanciata si sentirà meno fame e ci si potrà concedere qualche sfizio senza gravare sulla forma fisica.

Contrastare l’emicrania. Posto che in caso di forti emicranie è sempre bene avvisare il medico per valutare la possibilità di cambiare principio attivo del farmaco, anche l’emicrania da pillola può essere quanto meno ridotta. La prima cosa da fare è seguire i consigli per evitare l’aumento di peso. In questo modo si eviterà di alterare la sensibilità all’insulina e al contempo si eviteranno tanti cibi ricchi di cloruro di sodio. A ciò si può aggiungere l’assunzione di magnesio o di ribes nero che, oltre ad essere utile contro le allergie, è anche un antinfiammatorio e un’analgesico.

Riacquistare il buon umore. A volte la pillola può comportare anche sbalzi d’umore, irritabilità e nervosismo. Per ovviare a questo problema è importante lavorare molto sul proprio stile di vita. Ancora una volta, un’alimentazione bilanciata rappresenta la scelta giusta per contrastare l’emicrania. A ciò si potrà aggiungere anche l’integrazione di magnesio e di vitamina B.

È bene ricordare che prima di procedere con i rimedi naturali è giusto parlarne al proprio medico curante. Solo così, infatti, si potrà esser certi di agire per il meglio. Inoltre, in caso di effetti collaterali il fai da te è da evitare. Alcuni infatti potrebbero indicare la necessità di cambiare farmaco o tipo di somministrazione. Cosa che solo il medico che l’ha prescritto potrà valutare al meglio.

Fonte: Eurosalus.com

Da leggere