Soprammobili di ceramica in casa? Scopri i trucchi per pulirli in modo impeccabile e in poco tempo

Hai soprammobili di ceramica sparsi in giro per casa? Non sai come pulirli bene? Scopri tutti i trucchi per un risultato perfetto in poche mosse.

I soprammobili di ceramica sono un vero must have. In ogni casa ce ne sono 2-3 o anche più. Alcuni di essi sono molto belli da vedere perché finemente decorati. Si pensi ad esempio ai vasi cinesi, dipinti a mano con motivi che evocano tutto il fascino dell’Oriente.

ceramica
(Adobe Stock)

Anche molte bomboniere sono in ceramica. Le raccogliamo tutte in una vetrinetta sistemata in un angolo della casa. Spesso si tratta di oggetti che hanno una certa utilità. Altre volte, invece, sono lì soltanto a fare numero e ad accumulare polvere. Nella peggiore delle ipotesi, finiscono dritte nell’immondizia.

Gli oggetti in ceramica completano l’arredamento della casa. Sono raffinati e conferiscono un tocco di classicità all’intero ambiente senza appesantire. Sono perfetti anche con un arredo moderno. Il segreto sta nel saper scegliere bene!

Sicuramente anche tu avrai dei soprammobili di ceramica in casa. Ma sai come pulirli velocemente in poche mosse? Se la risposta è no, niente paura! Ti sveliamo alcuni trucchetti per un risultato finale impeccabile. Scopri subito di più!

Come pulire soprammobili di ceramica. Consigli pratici

Gli oggetti in ceramica sono delicati, soprattutto perché possono lesionarsi facilmente. Se hai bambini in casa, il consiglio è di posizionare i soprammobili in punti dove non possano essere raggiunti e afferrati.

Per ciò che concerne la pulizia, non necessitano di particolari attenzioni. L’importante è spolverarli spesso perché la ceramica tende ad accumulare polvere. Se li trascuri, i tuoi soprammobili perderanno molto in bellezza e lucentezza. Per la pulizia puoi usare dei detergenti specifici. In alternativa, ci sono dei trucchetti che daranno comunque un buon risultato.

ceramica
(Adobe Stock)

Ecco un rimedio della nonna molto efficace. Procurati acqua, aceto, bicarbonato, sapone di marsiglia, un po’ di cera d’api e di detersivo per i piatti. Questo è l’occorrente. Ma, prima di procedere alla pulizia vera e propria, devi spolverare bene i tuoi oggetti in ceramica. Per farlo, usa un panno in microfibra. Se ci sono molti intagli, aiutati con un pennellino a setole morbide per rimuovere le impurità.

Il metodo per la pulizia può variare a seconda del tipo di ceramica. Di seguito alcuni consigli per i diversi materiali.

LEGGI ANCHE –> 4 prodotti naturali da usare per far brillare i pavimenti di ceramica

Ceramica a pasta porosa. Se i tuoi oggetti sono fatti di questo materiale, puoi utilizzare una soluzione fai da te. Riempi un secchio con 3 litri d’acqua, 4 cucchiai di bicarbonato e 4 di alcol e, infine, 1-2 gocce di detersivo per piatti. Lascia in ammollo gli oggetti per 10-15 minuti. Infine risciacqua con acqua corrente e asciuga bene.

Ceramica a pasta compatta. Rientrano in questa categoria le porcellane. Per una pulizia ordinaria, puoi utilizzare soltanto acqua calda. Se però ti accorgi che ci sono delle macchie o, comunque, se vuoi una pulizia più profonda, puoi preparare una soluzione  con 3 litri di acqua calda, 4 cucchiai di aceto bianco e 4 di alcol. Dopo il risciacquo, usa sempre un panno morbido per l’asciugatura.

Per entrambi i tipi di ceramica, se desideri un effetto più lucidante, puoi aggiungere alle soluzioni appena descritte un po’ di cera d’api. Inoltre tieni conto che, con il tempo, la ceramica può ingiallirsi. Per sbiancarla puoi usare acqua calda e aceto.

In alternativa, in presenza di macchie più ostili, puoi sostituire l’aceto con l’alcol. In ogni caso, devi utilizzare un panno morbido imbevuto nella soluzione e, infine, risciacquare e asciugare bene. I tuoi soprammobili in ceramica possono avere una seconda vita! Ora sai come mantenerli puliti e brillanti più a lungo. Servono soltanto metodo e costanza.

 

 

 

 

 

 

Da leggere