Potenziare le sostanze nutritive degli alimenti: ecco le accoppiate vincenti e quelle no

Facendo i giusti abbinamenti di cibi possiamo potenziare le sostanze nutritive di determinati alimenti: ecco le accoppiate vincenti e quelle da evitare.

Associando alcuni alimenti ad altri, quest’ultimi possono diventare più salutari potenziando le loro caratteristiche nutritive, o al contrario perdere i loro benefici. E se la tendenza è quella di pensare prima al palato e poi alle proprietà nutritive di un alimento dovremmo invece iniziare a ragionare al contrario.

Ovvero, la combinazione di sostanze nutrienti, in particolare vitamine e minerali è funzionale o no? Una volta che abbiamo verificato questo allora pensiamo anche al gusto e se un cibo si sposa bene con un altro anche a livello di sapore.

Per potenziare al massimo le sostanze nutritive degli alimenti è opportuno saper fare i giusti abbinamenti, esistono infatti accoppiate cosiddette vincenti e altre che invece andrebbero evitate. Scopriamo di più.

Perché abbinare i cibi giusti potenzia le sostanze nutritive

abbinare cibi
Fonte: Canva

Forse non tutti sanno che unendo alcuni cibi fra loro si stimola maggiormente il lavoro di fegato e reni. Migliora la digestione e si eliminano maggiormente le tossine. Altri invece possono essere addirittura dannosi, anche se all’apparenza possono sembrare innocui perché tendono a innalzare grassi e glucosio nel sangue.

LEGGI ANCHE –>La perdita del peso dipende soprattutto dai cibi che abbini in un pasto. Ecco le combinazioni giuste per dimagrire

Gli abbinamenti diventano allora fondamentali tanto da poter essere considerati come dei farmaci naturali, sempre a patto di saper scegliere le coppie di cibi giusti. Vediamo come alcuni cibi si sposino bene con altri e gli abbinamenti da evitare.

Frutti di bosco

Abbinamenti vincenti: con frutta a guscio come mandorle, nocciole e noci. Un abbinamento che permette alla vitamina C un assorbimento migliore dei minerali quali calcio, selenio, rame, manganese contenuto nei frutti oleosi.

Bene anche con spezie ed erbe aromatiche. Ad esempio qualche fogliolina di menta oppure una spolverata di cannella, zenzero o noce moscata.

Abbinamenti da evitare: inserirli nella macedonia, qui si trovano infatti frutti più zuccherini che farebbero aumentare il carico di zuccheri. Nei frutti di bosco come more ribes e lamponi, infatti, il fruttosio è più basso e unendoli ad altri si annullerebbero quindi i benefici. No anche al gelato perché la panna riduce l’assorbimento degli antiossidanti.

Cioccolato fondente

Abbinamenti giusti: via libera al caffè infatti caffeina e teobromina sono due sostanze stimolanti presenti su entrambi i cibi in gradi di regalare subito una sferzata di energia. L’associazione inoltre migliora l’assorbimento degli antiossidanti di entrambi gli alimenti.

Ottimo connubio anche con le spezie: ad esempio con il peperoncino che contiene la capsacina utile per il metabolismo ma anche con la cannella che riduce gli zuccheri nel sangue.

Abbinamenti da evitare: sconsigliato invece il latte perché la caseina non permette di assorbire i flavonoidi, gli antiossidanti presenti nel cacao. Ecco perché il cioccolato al latte viene considerato meno salutare rispetto al fondente. No anche alla frutta secca come prugne, fichi o datteri perché si innalza la glicemia.

Cereali integrali

alimenti dimagrire natale
Adobe Stock

Abbinamenti giusti: bene con le verdure amare come rucola, radicchio, cicoria questo perché ne riducono il carico glicemico e li rendono più digeribili. Ottimo anche il connubio con i legumi perché nei cereali integrali ci sono piccole dosi di amminoacidi al contrario presenti in gran quantità nei legumi. In questo modo si forma una catena proteica simile a quella che c’è nella carne.

Da evitare: la frutta perché l’eccesso di fibre può provocare disturbi intestinali e poi si sommano troppi zuccheri. Sconsigliati anche gli spinaci perché entrambi contengono fitati ovvero sali non digeribili e ostacolano l’assorbimento dei sali minerali come calcio, ferro, zinco e via dicendo.

Da leggere