Vuoi diventare una maga dello smalto? Tutti gli errori da evitare

Gli errori con lo smalto sono sempre in agguato, ma tu sai davvero come evitarli? Tutte le cose da fare (e da non fare assolutamente) mentre ti dipingi le unghie.

mettere lo smalto
Adobe Stock

Le donne utilizzano le mani per comunicare, per esprimere i loro sentimenti e la loro personalità: in quest’ottica lo smalto svolge un ruolo fondamentale perché conferisce alle mani un carattere assolutamente unico.

Imparare a non commettere errori quando si applica lo smalto è quindi uno degli obiettivi principali di tutte coloro che vogliono fare delle proprie unghie una vera e propria opera d’arte in miniatura.

Ma quali sono i più frequenti e quali si potrebbero evitare con facilità?

Addio errori con lo smalto con i nostri SI o NO

manicure
Adobe Stock

Realizzare una manicure impeccabile non consiste affatto nella semplice applicazione del colore sulle unghie: c’è una lunga serie di operazioni da compiere con grande cura e nel giusto ordine per far sì che lo smalto duri e che soprattutto sia messo a regola d’arte.

Le dita vanno sempre trattate prima di mettere lo smalto? Assolutamente sì

Prima di applicare lo smalto è necessario curare e lavare le mani con grande attenzione, concentrandosi naturalmente sulle unghie e sulle cuticole che le circondano, che andranno ammorbidite ed eliminate prima di procedere alla stesura dello smalto.

Si tratta di una procedura da realizzare sempre, ogni volta che si procede a una manicure.

Leggi anche => Cuticole: tagliarle o spingerle indietro? Tutte le strategie più efficaci

La base unghie è sempre necessaria? Molto spesso sì

La base per lo smalto ha la stessa funzione del filler per il trucco del viso. Serve a riempire le irregolarità delle unghie, o le tipiche creste che si formano in determinate occasioni per vari tipi di cause.

Leggi anche => Striature verticali sulle unghie: cosa sono e come trattarle

Quando queste striature sono presenti e soprattutto quando sono molto evidenti è strettamente necessario dare la base prima di passare lo smalto. La base favorirà anche l’aderenza del colore alle unghie e quindi la sua durata.

Posso fare a meno del top coat? Sì (a volte)

Il top coat è un prodotto essenziale per preservare lo smalto ed evitare che si scheggi o che si sfaldi per un urto o per il contatto con sostanze che possano danneggiarlo.

Di certo fa un gran bene alla manicure, soprattutto quando sono presenti decorazioni a rilievo realizzate smalto di colore a contrasto oppure con l’applicazione di perline e piccoli strass. Il top coat evita cioè che le decorazioni saltino o si danneggino per prime, rendendole più solide e durature.

Se la manicure è molto semplice, non vi sono decorazioni particolari, lo smalto è dato in diverse mani sovrapposte dello stesso colore, allora si può fare tranquillamente a meno del top coat: tutto dipende quindi dalla natura della nail art.

Smalto vecchio: sì o no? Meglio di no

Sono molti i motivi per cui una persona potrebbe trovarsi a dover utilizzare uno smalto vecchio. Uno è l’essersi affezionate a un determinato tipo di colore, l’altro è non essersi accorte per tempo che la boccetta è prossima a finire o è quasi secca.

Lo smalto vecchio si può usare, ma non è l’ideale per realizzare manicure ad alto tasso di perfezione: è infatti difficile da stendere e tende a creare molti grumi.

Gli smalti economici vanno bene? Spesso sì, ma meglio di no

Esistono moltissimi marchi di smalti economici o super economici, molti dei quali offrono performance dignitose sulle unghie. Si tratta però di mera fortuna, dal momento che prima di tentare l’utilizzo di un prodotto sconosciuto sulle unghie è impossibile sapere che risultati darà.

In linea generale gli smalti economici vanno bene finché sono freschi, e solo per manicure realizzate per durare poco. 

Bisogna inoltre sottolineare che spesso gli smalti economici di colore scuro possono alterare il colore dell’unghia, che tenderà ad assorbire i loro pigmenti.

In questo caso l’utilizzo di una base smalto si rivela utilissima: stendendola l’unghia verrà protetta da eventuali trasferimenti indesiderati di colore.

Si deve colorare il margine superiore dell’unghia? Sì!

Il margine superiore dell’unghia è il punto dell’unghia più esposto in assoluto al contatto con oggetti, sostanze chimiche, saponi eccetera. È quindi la parte dell’unghia che più di qualsiasi altra va protetta dalle scheggiature: per farlo basterà tornare sulla punta dell’unghia alla seconda passata di smalto e passare il pennellino con un movimento continuo e preciso da un angolo all’altro dell’unghia avendo cura di colorare anche il margine esterno, sigillando quindi lo smalto.

È vero che si parte sempre dal centro dell’unghia nel dare lo smalto? Sì

Il modo migliore per evitare errori con lo smalto e stendere una mano di colore omogenea consiste nell’appoggiare una goccia di smalto al centro della base dell’unghia, facendo molta attenzione a non toccare la cuticola. 

Dopo di ciò con un unico movimento si dovrà appoggiare il pennellino sulla goccia e tirarlo in su fino al centro del margine dell’unghia. 

Successivamente si dovrà ripetere un movimento identico lungo i due margini, sempre partendo dalla goccia posata inizialmente sull’unghia e “tirando” una piccola quantità di smalto fino al margine superiore.

Da leggere