Come scegliere il primer viso più adatto al tuo tipo di pelle: per un makeup che duri tutta la giornata!

Come scegliere il primer viso più giusto ad ogni tipologia di pelle. Cosa è il primer, a cosa serve, quali tipologie di prodotto esistono e come applicarlo. 

Il primer viso è senza alcun dubbio diventato un prodotto di makeup fondamentale, un ‘must have’ del trucco viso a cui difficilmente si rinuncia soprattutto se non si ha un incarnato perfetto.

Primer viso
Adobe Stock

Scopriamo cosa, è il primer viso, a cosa serve, come e quando si applica, quale scegliere in base alla tipologia di pelle e come applicarlo in modo corretto.

Primer viso: cosa è e a che cosa serve

Il primer viso è un prodotto base per il makeup che vanta diverse proprietà, prima fra tutte quella di creare una base neutra e uniforme su cui applicare il makeup ma anche quella di farlo durare di più.

Un buon primer viso infatti, riuscirà a rendere una base viso più uniforme e compatta e a rendere la tenuta del makeup viso decisamente più lunga. Steso prima del fondotinta, ne migliorerà notevolmente le prestazioni.

L’obiettivo di un primer viso è quello di uniformare l’incarnato, riempirne le irregolarità, correggerne le imperfezioni, far durare a lungo il makeup e anche rendere la pelle luminosa come vogliono le ultime tendenze makeup.

La formulazione di questi prodotti è essenzialmente a base di siliconi, sostanze in grado di correggere, compattare o  riempire l’incarnato, anche i più segnati dal tempo o dalle varie problematiche della pelle.

Primer viso: le varie tipologie di prodotti

ragazza che si trucca allo specchio
Adobe Stock

Esistono diverse tipologie di primer viso che possono adattarsi a diverse esigenze. Dal primer liquido a quello in crema o stick, ciascuno di questi prodotti sarà in grado di adattarsi ad un particolare tipo di pelle e a donare il risultato cercato.

Primer viso per pelli secche e miste

Per le pelli miste o secche, il primer ideale è quello in grado di donare per prima cosa idratazione e luminosità e di uniformare l’incarnato per formare una base neutra sulla quale applicare il fondotinta. Perfette le formulazioni liquide, ma anche quelle in crema con una texture più corposa.

Primer viso per pelli grasse

Il primer viso per la pelle grassa deve necessariamente essere opacizzante, deve quindi avere il potere di assorbire e controllare l’effetto lucido e permettere al fondotinta di durare senza sciogliersi precocemente a causa dell’eccesso di sebo naturalmente presente su una pelle grassa.

->>LEGGI ANCHE: Primer viso e occhi | La ricetta fai da te all’Aloe Vera -VIDEO-

Primer viso correttivo e riempitivo

Il primer viso può diventare un valido aiuto quando necessità di mimetizzare una particolare problematica dell’epidermide come l’eccesivo rossore legato alla presenza di una couperose o un colorito grigio e spento e quindi ecco che nascono i primer leggermente colorati, verde per i rossori o lilla per incarnato spento.  Può inoltre andare a ‘riempire’ piccole rughe o segni di espressione regalando immediatamente un aspetto più giovane alla pelle grazie alla presenza di siliconi e sostanze preziose per la pelle come il collagene o  l’acido ialuronico

Primer viso: come applicarlo in modo corretto

ragazza con pelle perfetta
Adobe Stock

Il primer viso può essere applicato dopo aver deterso perfettamente la pelle e aver applicato una buona crema idratante.

Dopo aver prelevato una piccola quantità di prodotto potrà essere applicato sul viso con un pennello piatto da fondo, con una spugnetta per makeup, o anche con le dita.

Una volta applicato, lasciar assorbire per circa un minuto e passare all’applicazione del fondotinta.

Primer viso: i prodotti low cost da provare assolutamente!