Sei allergica al sole? Ecco i sintomi a cui prestare attenzione e cosa fare per prevenire questo problema

L’allergia al sole è un problema che può riguardare chiunque. Scopri di cosa si tratta e se ne soffri anche tu.

L’estate è sempre più vicina e con essa la voglia di trascorrere diverse ore al sole per godere del suo calore e sfoggiare una tintarella da invidia. Come fare, però, se prendere il sole rappresenta un problema? Se anche tu sei tra quelle persone che a contatto con i raggi del sole si arrossano o si riempiono di dermatiti, forse hai un problema di allergia.

Allergia al sole: di cosa si tratta e come riconoscerla

L’allergia al sole è un problema che si verifica più spesso di quanto si pensa e che può avere origini genetiche (caso in cui di solito si presenta presto) o legate a troppe esposizioni.

rimedi naturali orticaria
Orticaria Foto:Adobe Stock

In entrambi i casi i sintomi sono gli stessi e si possono riassumere in orticaria e dermatite. Quest’ultima si divide sostanzialmente in tre tipi:

Dermatite polimorfa solare. Che avviene quando si è esposta la pelle per troppe ore al sole.
Dermatite polimorfa solare ereditaria. Che ha origini genetiche e si presenta fin da giovani
Dermatite fotoallergica. Questa è legata a reazioni avverse causate per lo più da farmaci o sostanze chimiche che interagiscono con il sole

Quando si verifica l’allergia al sole i sintomi più comuni sono:

In tutti i casi, l’unico modo per evitare di stare male è quello di non esporsi al sole e di evitarne i raggi diretti. Per farlo è importante evitare di uscire nelle ore più calde ed usare sempre una protezione solare molto alta, sopratutto per proteggere i punti più esposti e delicati che sono il naso, le orecchie e, più in generale, il viso.

Come curare l’allergia al sole

Foto da iStock

Stabiliti quali sono i criteri da adottare per proteggersi dai raggi del sole, è importante anche prendersi cura della propria pelle e cercare di conoscere al meglio l’allergia. Per farlo bisogna rivolgersi ad un allergologo e fare dei test specifici.

LEGGI ANCHE -> Sei allergica all’aspirina? Stai attenta a questi cibi

A questi, ricevuta una diagnosi, seguono solitamente trattamenti distinti e scelti in base al tipo di allergia da trattare. Nella maggior parte dei casi si può optare per la fototerapia o per l’assunzione di alcuni tipi di farmaci in grado di alleviare il problema.

In ogni caso l’esposizione al sole è da evitare il più possibile alfine di non peggiorare la situazione. Qualora una volta al sole si dovessero notare reazioni strane ed insolite, è quindi importante rivolgersi ad un medico, indispensabile per poter ottenere una diagnosi.

Da leggere