Finocchi allo yogurt: il contorno vegetariano leggero che pace a tutti

Il segreto per un antipasto goloso è nella semplicità e la cucia vegetariana ce ne offre tanto esempi, provate i finocchi allo yogurt, il risultato è strepitoso

Finocchi allo yogurt ricetta

Provate un po’ a pensarci bene, perché in fondo facciamo tutti così. Quando usiamo i finocchi in cucina, cerchiamo sempre di preparare ricette con il cuore dell’ortaggio, la parte più tenera e carnosa. Ma che fine fanno i gambi? Al massimo li utilizziamo per preparare delle tisane, oppure all’interno delle zuppe. Ecco, i finocchi allo yogurt sono così: una ricetta vegetariana per sfruttare la parte meno utilizzata, ma buonissima.

LEGGI ANCHE–> Dieta con il finocchio per una pancia sgonfia e tanta leggerezza

 

Un piatto che può essere servito come antipasto ma anche come contorno, fresco e invitante: C’è il massimo rispetto della natura, ci sono ingredienti genuini, c’è sicuramente un vantaggio per chi è a dieta. E allora, perché non approfittarne? Questa è anche una buonissima idea, molto pratica, per un pranzo diverso sul posto di lavoro.

Finocchi allo yogurt, portateli in tavola così

yogurt

Un’idea carina per servire i finocchi allo yogurt è quella di preparare del pane arabo, scaldarlo e utilizzar,lo come base neutra per portare in tavola il piatto. Provatelo.

Ingredienti:
300 g di gambi di finocchio
300 g di cetrioli
2 vasetti di yogurt greco
3-4 olio extravergine di oliva
sale q.b.
pepe q.b.

LEGGI ANCHE–> Mangiare i finocchi ti aiuta a dimagrire. Scopri come

Preparazione:

Pelate i cetrioli e fateli a fettine. Poi dopo aver lavato i finocchi, tagliate a rondelle i gambi e metteteli insieme ai cetrioli in una ciotola, tenendoli da parte.
In un’altra ciotola versate tutto lo yogurt e poi aggiungete 3-4 cucchiai di olio extravergine, sale e pepe secondo i vostri gusti.

Poi versate in questa ciotola il mix di finocchi e cetrioli, miscelando tutto perché siano ben conditi.
Per terminare la ricetta, mettete i finocchi allo yogurt in frigorifero per almeno 2-3 ore prima di portarli in tavola.

canva

Poi serviteli così, oppure con dell’erba cipollina tagliata con le forbici e sparsa casualmente in superficie.

Da leggere