Pio e Amedeo, la struggente lettera a papà Federico: lacrime in diretta

Pio e Amedeo piangono per la struggente lettera scritta a papà Federico, il padre di Amedeo Greco: “Grazie per tutto”.

pio e amedeo felicissima sera
Screenshot da video

Lacrime e commozione durante la prima puntata di Felicissima Sera, il programma di Pio e Amedeo. Dopo un simpatico siparietto con Maria De Filippi durante il quale i due comici pugliesi hanno ripercorso la vita della conduttrice di canale 5, hanno accettato di mettersi dall’altra parte della barricata raccontando alla De Filippi gli inizi della loro carriera.

Le rispettive famiglie li avrebbero voluti vedere laureati. Tuttavia, dopo aver provato a concludere gli studi universitari, Pio e Amedeo hanno capito di voler trovare un posto nel mondo dello spettacolo. Ad appoggiare i loro sogni, sostenendoli in ogni progetto è stato Federico, il padre di Amedeo Greco a cui hanno regalato un momento davvero speciale. Pio, amico da sempre di Amedeo, è legatissimo al signor Federico e insieme all’amico non ha nascosto l’emozione.

Pio e Amedeo, in occasione della prima puntata di Felicissima sera, hanno scritto un’emozionante lettere a Federico letta da Maria De Filippi che ha commosso tutti.

La lettera di Pio e Amedeo a Federico, il padre di Amedeo Greco: “Non sarà mai abbastanza il nostro grazie”

amedeo greco
Screenshot da video

Pio e Amedeo hanno affidato a Maria De Filippi il compito di leggere una lettera con cui hanno ringraziato il signor Federico nel giorno del debutto in prima serata su canale 5.

LEGGI ANCHE—>Mogli e figli di Pio e Amedeo: tutto sulle famiglie dei comici di Felicissima sera

“Caro papà,

sono qua con Pio ed insieme a lui sto provando a trovare la forza per riuscire a parlarti seriamente avendoti di fronte. Oggi siamo qui dove non avremmo mai pensato di riuscire ad essere, su canale 5, in prima serata, con un programma tutto nostro. Un traguardo che tutti e tre non avremmo mai pensato di raggiungere. Siamo felici papà e lo siamo ancor di più perchè siamo riusciti a farlo con te affianco ed oggi è anche il tuo giorno. Anzi, soprattutto un tuo traguardo.

Avresti detto a mamma anche oggi: ‘Hai visto che, almeno su questo, avevo ragione?’. So che non pensi ad altro, a rammaricarti per non farle vedere come cresciamo noi figli e i vostri due nipotini, a dispiacerti per quello che si sta perdendo di bello. Se lo sarebbe meritato, mamma, dopo una vita di sacrifici e, invece, la vita è così e da dieci mesi ti sei cancellato un po’ il sorriso.

Il 13 giugno mamma se ne è andata via, a 56 anni, troppo presto. Ti ha lasciato a fare tutto da solo, a portare sulle tue spalle, oltre al dolore, il peso delle responsabilità di cui quel portento di donna ti aveva alleggerito per una vita intera. Ora dormi al suo posto per respirare quegli avanzi del suo profumo che restano. Poi ti svegli alle cinque come ogni mattina e vai a lavoro. Poi torni e cucini per tutti.

La domenica hai imparato a fare il sugo buono, quasi come lo faceva lei. Ti sei organizzato con i quadernoni, con le ricette per le torte e cerchi di far sembrare tutto normale come se, non ci accorgessimo, del vuoto in cui inciampi continuamente, a non volerci far preoccupare per te.

Non abbiamo mai parlato tanto papà e forse è questo il lato del nostro carattere che non si può cambiare mai. Ecco perchè sono contento quando ti vedo parlare con Pio e riuscirti a farti raccontare da lui i problemi, i progetti e farti sentire parte di noi come vorrei.

Sì Fede, tu sei sempre stato così, anche con noi. Tre passi indietro e con la paranoia di sembrare di troppo. La tua è sempre stata un’umiltà sotto le righe, ma oggi siamo qui e so che la tristezza si farà un po’ da parte. Lo sappiamo che già, questo, basta per essere felice e vederci qui è già sufficiente per te, ma non lo è per noi. Se dev’essere un giorno speciale che lo sia appieno e con il tuo mito di sempre.

Ti vogliamo bene Federico, non sarà mai abbastanza il nostro grazie”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Felicissima Sera (@felicissimasera)

Il signor Federico ha poi incontrato il suo mito ovvero Roby Facchinetti con cui ha anche cantato.

Da leggere