Non tolleri più alcuni atteggiamenti del tuo partner? Ecco come trovare un compromesso (e vivere felici)

Gesti, frasi, comportamenti in generale che il partner persevera nell’assumere e che noi proprio non riusciamo a tollerare: come comportarci?

coppia
Foto da AdobeStock

Non abbassa mai la tavoletta del wc, spreme il tubetto del dentifricio da metà, lascia i calzini sporchi in giro per la casa e poggia il bicchiere sul tavolino del salone senza sottobicchiere.

Sono alcuni dei comportamenti tipo che una donna detesta nel proprio partner: alcuni sono alquanto comuni e diffusi, altri sono più personali e, di conseguenza, diversi per ciascuna di noi. A una può dar fastidio quell’intercalare che lui usa sempre, a un’altra la tendenza a sporcare tutta la cucina quando si mette ai fornelli.

In ogni caso si tratta di comportamenti apparentemente banali ma in grado di suscitare un fastidio tale che, se non risolto, rischia di minare le fondamenta stesse del rapporto.

Come uscire dall’empasse? Noi abbiamo qualche suggerimento in proposito.

Come sopportare i difetti del partner

tradimento
Photo Adobe STock

Partiamo da un primo e importante distinguo: ci sono atteggiamenti che in coppia possono essere tollerati e altri che decisamente costituiscono un limite assoluto. Saper distinguere tra queste due tipologie è indispensabile affinché la vita di coppia si mantenga sana e carica di amore.

Le soluzioni che vi proponiamo oggi si riferiscono a piccoli difetti, delle problematiche che più che altro ci irritano. Questioni più gravi che potrebbero essere mancanza di rispetto, gelosia morbosa, sottrazione della libertà personale sono invece problematiche decisamente difficili da affrontare e superare, che necessitano dunque di un approccio meno empirico e più razionale, magari anche con il supporto di un terapeuta in grado di accompagnare nella complessa gestione della situazione.

Per soluzioni più leggere ci siamo comunque noi e oggi ve ne proponiamo ben tre che dovrebbero aiutare nel superamento di quegli atteggiamenti del partner che proprio non riusciamo a tollerare.

Evitare una posizione di superiorità – Se nel far capire il proprio disappunto si lascia trapelare un approccio del tipo “io mai mi comporterei così”, il partner rischia di mettersi subito sulla difensiva. L’obbiettivo da ricordare sempre cercare un dialogo che porta a un punto d’incontro o a un compromesso.

LEGGI ANCHE –> I 5 problemi di coppia più comuni (e le soluzioni!) spiegati dai terapeuti

Avere un atteggiamento il più rilassato possibile – Accumulare tensione in una coppia non è mai un bene poiché, quasi sempre, si arriva poi a una vera e propria esplosione. Scegliere il dialogo è sempre una mossa da preferire magari anche cercando di inserire dell’ironia che non guasta mai in una coppia.

Avere pazienza – Là dove non si può giungere a una revisione di determinati comportamenti da parte del partner sarà bene cercare di conviverci nel migliore dei modi. Non sempre si può infatti esigere un cambiamento e in questi casi meglio cercare di vedere il bicchiere mezzo pieno, concentrandosi sui lati positivi del partner. In fin dei conti anche noi avremo dei lati negativi con cui l’altra persona dovrà convivere.

Queste tre semplici strategie potrebbero aiutare nel superare le situazioni più spinoso o, nel peggior dei casi, nell’imparare a conviverci con quanta più serenità possibile. Vale decisamente la pena provare.

Da leggere