Nella tua coppia i silenzi diventano muri? 5 consigli pratici per tornare a comunicare col tuo partner

Tra te ed il tuo compagno ti sembra si sia alzato un muro? Ecco cinque consigli pratici per tornare a comunicare con il partner.

 comunicare con il partner
(fonte: CheDonna – realizzata su Canva)

Non ti preoccupare, capita a tutti a volte di trovarsi a pensare che il proprio compagno… proprio non ci capisca!

Quando la routine, sommata alla vita frenetica ed ai ritmi di lavoro massacranti, inizia a far sentire le sue “grinfie” sulla coppia, c’è il rischio che il vostro rapporto si deteriori.

Ecco cosa puoi fare per tornare a parlare con il tuo compagno!

Comunicare con il partner: ecco i nostri cinque consigli

Non pensavi sarebbe mai potuto succedere a voi due ma la situazione, da qualche tempo a questa parte, ti sembra irrimediabilmente peggiorata.
Quelle che prima erano lunghe conversazioni sotto le stelle o a lume di candela adesso sono diventate dei meri scambi di informazioni.

Parlate della cena, dei figli, degli impegni lavorativi o delle spese da sostenere per la casa, certo. Ma nonparlateveramente o almeno, a te, sembra che ormai sia così!
Capita a tutti di farsi “inghiottire” dalla vita e rimanere (almeno per un po’) “stritolati” da dei meccanismi che rischiano di rovinare i rapporti.

Per quanto un periodo di stanchezza sia assolutamente comprensibile (capita a tutti), quando la coppia inizia a non comunicare più i problemi iniziano magicamente a moltiplicarsi.
Non parlare può tradursi in una scarsa intesa sotto le coperte, in un clima terribile dentro casa o, addirittura, nella paura di dover terminare il rapporto presto.

Cosa possiamo fare per provare a riavvicinarci? Qui ti abbiamo dato già cinque suggerimenti per tornare a sentire il partner vicino, ma potrebbero non bastare.
Abbiamo pensato a cinque possibili soluzioni per i tuoi problemi comunicativi: ecco quali sono.

  • scrivere: non riuscite a parlare? Bene, allora è arrivato il momento di scrivere! Potete provare iniziando a scrivervi delle lettere.
    No, tranquilli, non dovete realizzare un romanzo epistolare!
    L’importante è che usiate il mezzo scritto (non i messaggi su WhatsApp) per esternare i vostri sentimenti.
    Fate un primo tentativo: non è neanche detto che dobbiate far leggere all’altro la lettera ma solo scrivere pensando a l’altro. Sarete sorpresi dalla quantità di informazioni e pensieri che vorreste comunicare al vostro partner!
  • oggetto speciale: sta a voi decidere quale sarà o potrebbe essere il vostro oggetto speciale. C’è solo una regola: quando uno dei due prende l’oggetto speciale, bisogna fermare quello che si sta facendo ed ascoltarlo.
    Se il partner decide di prendere in mano il vostro oggetto (sia esso una pentola, un cappello buffo o un quadro), dovrete ascoltare attentamente che cosa ha da dire!
    L’oggetto speciale serve ad ufficializzare il momento della discussione: ascoltate a fondo che cosa vi deve dire il vostro partner, senza spazientirvi o sbuffare!
  • venti minuti alla volta: noi ve lo abbiamo già suggerito quando abbiamo parlato di terapia di coppia “fai da te. Venti minuti al giorno sono il tempo minimo da dedicarvi che dovete assolutamente iniziare ad inserire nel vostrocalendario“.
    Non importa quanto siete stanchi o presi dai compiti di casa: ritagliatevi venti minuti per chiacchierare, parlare di voi e di come vi sentite.
    Non c’è bisogno di parlare dei vostri sentimenti ma solo di trovare di nuovo la connessione: ridete, scherzate e, soprattutto, ascoltate!
  • appuntamento “vecchio stile”: hai letto la nostra idea per un appuntamento da liceali? Il punto di questa proposta è proprio quello di tornare “bambini”.
    Niente responsabilità, niente paure e niente pensieri almeno per lo spazio di un appuntamento: perché non provare a liberarsi dalle costrizioni di tutti i giorni per diventare di nuovo adolescenti?
    Lasciate le preoccupazioni a casa e godetevi una serata senza grandi programmi, solo con la voglia di stare insieme.
  • il “Gioco degli Opposti”: questo gioco, di cui ti abbiamo già parlato, è perfetto per movimentare la situazione, farsi qualche risata ed anche… tornare a parlarsi!
    Calarsi nei panni dell’altro, interpretare il suo ruolo, esasperare i suoi atteggiamenti ma anche capire da dove vengono è importantissimo per tornare a parlarsi!
    Con questo gioco potete toccare con mano le vostre differenze, prendervi in giro (senza offendere, ovviamente) e farvi quattro risate mentre, nel frattempo, parlare dei problemi reali della coppia.
    Non male, no?

comunicare con il partner
(fonte: Unsplash)

Insomma, questi cinque suggerimenti possono fare la differenza ed aiutarvi a ritrovare il dialogo tra di voi oppure… non funzionare affatto!

Ogni coppia, infatti, è unica e particolare e non possiamo di certo “analizzarvi” da lontano; queste idee, però, possono rappresentare un primo passo verso una maggiore connessione tra di voi.

Alla fine, si tratta solo di buttarsi e provare uno di questi consigli insieme, magari migliorandolo o modificandolo in modo da adattarsi a voi: che ne dite, farete un tentativo?

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti