Terra abbronzante sì o no? Certo che sì, evitando gli errori più gravi

La terra abbronzante è la miglior alleata per un colorito luminoso e scintillante: ecco come usarla per ottenere un’abbronzatura leggera e impeccabile.

errori terra abbronzante
(Pexels)

Applicare la terra abbronzante in maniera da trasformare l’incarnato e renderlo leggermente più colorato e luminoso farà benissimo non soltanto al look, ma anche all’umore in questo periodo così difficile, durante il quale non è semplicissimo prendere il sole.

Purtroppo però il pericolo di esagerare con la terra abbronzante è sempre dietro l’angolo, così come quello di scegliere la terra abbronzante della tonalità sbagliata.

Ecco una serie di consigli su come realizzare un make up perfetto usando la terra abbronzante in maniera impeccabile.

Come usare la terra abbronzante: i sì e i no che cambiano la vita

Cristina Aguilera
(Pinterest)

Prima di cominciare a usare la terra sarà assolutamente necessario capire quali sono i risultati che non si vogliono ottenere. L’immagine di Christina Aguilera carica di troppa terra abbronzante, di un colore davvero sbagliato per il suo incarnato pallidissimo, può essere preso come esempio di un grande NO su come usare la terra abbronzante per dare al viso un look estivo.

Terra abbronzante sul  tutto il viso: no

Un errore estremamente comune nell’applicazione della terra è di usare il pigmento praticamente su tutto il viso, insistendo in particolar modo sulle gote e sul naso.

Usando la terra in questo modo si riuscirà soltanto a creare una maschera esagerata e posticcia che non avrà assolutamente nulla di bello e che farà apparire il make up artificiale ed esagerato.

Terra abbronzante per il contouring: assolutamente sì ma …

La terra abbronzante è perfetta per la tecnica del contouring, eppure tra gli errori di contouring più comuni c’è quello di scegliere un tono di colore sbagliato. I colori ideali per ricreare le ombre del viso sono quelli freddi appena più scuri dell’incarnato sul quale vengono applicati.

Bisogna ricordare inoltre di non sfumare troppo “allargando” la terra su uno spazio troppo ampio: questo darà l’impressione di un volto scavato e poco in salute.

Terra rosa: sì, ma solo se sei pallida

La terra bronze sui toni del rosa dovrebbe essere utilizzata esclusivamente dalle ragazze dall’incarnato molto pallido e dai capelli biondi o castano chiaro.

Il motivo è che, quando si espongono al sole per poche ore, il fototipo molto chiaro non si abbronza immediatamente, ma tende a sviluppare dei rossori sulle zone più esposte al sole: tipicamente il naso e gli zigomi.

La terra rosa non funziona affatto sugli incarnati olivastri, quindi sui fototipi più scuri. Per questi ultimi molto meglio utilizzare terre abbronzanti dorate o marroni.

Terra troppo scura per l’incarnato: assolutamente no

Un altro errore molto comune è decidere di utilizzare una terra molto più scura del proprio incarnato. Il pericolo in questo caso è di realizzare un trucco viso che letteralmente “stacca” il viso dal resto del corpo e fa sembrare più vecchie.

Truccare anche il décolleté: sì

Quando si utilizza la terra per creare un effetto abbronzatura si tende a volte a dimenticare il décolleté, invece la parte superiore del seno va sempre truccata, soprattutto se si indossano abiti scollati. L’obiettivo è quello di creare un effetto di naturale continuità tra il colore delle gote e del naso e quello del seno.