Le 5 acconciature retrò 2021: da Brigitte Bardot a Jennifer Lopez

Le acconciature del 2021 avranno un gusto retrò: dalla frangia di Brigitte Bardot all’elegantissima riga laterale delle attrici degli anni 50.

acconciature retrò 2021
(Pinterest)

Nella moda c’è qualcosa di davvero nuovo e originale? Nella maggior parte dei casi no: anche gli stili più contemporanei in realtà non sono che reinterpretazioni moderne di idee old school.

Esattamente com’è successo per i pantaloni a zampa o per le tute sportive di acetato, anche nell’haristyling c’è moltissimo dei vecchi tempi che è pronto a tornare di gran tendenza.

Le acconciature retrò che ci piaceranno nel 2021

acconciature retrò 2021
(Pinterest)

Dall’eleganza anni Cinquanta alle improbabili trecce a palloncino degli anni Novanta: le tendenze capelli del 2021 sapranno adattarsi davvero a tutti i tipi di stile, da quello più classico ed elegante a quello più sportivo. E un mix? Oltre a essere sempre possibile, è anche molto raccomandato.

La frangia a tendina come Brigitte Bardot

La frangia lunga che però si apre al centro continuando la riga centrale intorno a cui si sviluppa il resto dell’acconciatura sarà un must di quest’anno.

Ad averla resa famosa è l’indimenticabile Brigitte Bardot, che nel corso della sua carriera l’ha declinata in ogni possibile maniera: che sia un po’ lunga o più corta, ordinatissima o un po’ messy, si tratta di una frangia romantica che sta bene a tutte tranne, forse, a chi ha il viso un po’ lungo e che rischierebbe di aumentarne ulteriormente l’altezza visiva.

La frangia intrecciata

Sempre per quanto riguarda la gestione della frangia, è tornata di gran modo la frangia intrecciata e appuntata di lato, dietro l’orecchio, con una mollettina invisibile.

Anche questa è un’acconciatura molto romantica che è andata di moda diversi anni fa e che oggi si ripropone nel 2021 come un sistema geniale per gestire una frangia troppo lunga, che è cresciuta in maniera selvaggia e scomposta a causa dell’impossibilità di andare dal parrucchiere.

La treccia a palloncino: ne sentivamo davvero la mancanza?

La treccia a palloncino era un vero e proprio must tra gli anni Novanta e i Duemila, ma è stata una piacevolissima riscoperta degli ultimi mesi. Ad aver fatto letteralmente innamorare tutte è la grande semplicità di realizzazione di quest’acconciatura.

Tutto ciò di cui c’è bisogno per realizzarla è una serie di piccoli elastici che potranno essere successivamente coperti con nastrini colorati o altri elastici più appariscenti.

Per realizzare in maniera impeccabile quest’acconciatura è necessario cotonare leggermente i capelli e prestare massima attenzione alla distanza tra gli elastici, che dev’essere il più regolare possibile. Tempo di esecuzione? Cinque minuti.

 Viva gli anni Cinquanta: la riga laterale da vecchia Hollywood

Se BB ci ha riportate al grande ottimismo degli anni Sessanta e Settanta, nella carrellata della acconciature retrò per il 2021 non può mancare l’elegantissima riga laterale che è stata un vero must per le dive anni Cinquanta.

Si abbina perfettamente a una piega ondulata e ai capelli lunghi, ma non si può negare che la riga laterale aggiunga un po’ di fascino e di malizia anche ai capelli corti come quelli di Marilyn.

Le punte all’insù come le portavano negli anni Sessanta (e nei Duemila)

Negli anni Duemila c’è stato un prepotente ritorno sulla cresta dell’onda delle acconciature tipiche degli anni Sessanta con la piega molto liscia e le punte molto in sù. 

Quest’acconciatura retrò nel 2021 fa la sua grande ricomparsa con tutti gli onori: a ripresentarla sono nomi di tutto rispetto come Kim Kardashian e Jennifer Lopez, che hanno scelto di portarla raccogliendo parzialmente i capelli nella parte alta della testa.

Si tratta di un’acconciatura che sta bene praticamente a tutte: è più classica se si esegue su una chioma lunga e più sbarazzina se viene realizzata su una chioma corta e sfilzata. In quest’ultimo caso, più che ispirarsi alle acconciature tutta lacca degli anni Sessanta, è molto meglio utilizzare il gel sulle punte per tenerle ben rigide, appuntite e all’insù.