Mal di testa da ormoni nelle donne: ecco come prevenirne la comparsa

Quasi tutti i mal di testa delle donne dipendono da cause ormonali: ecco come prevenirne la comparsa con i consigli dell’Istituto superiore di sanità. 

“Beati voi uomini!”. Quanto volte abbiamo pronunciato questa frase nei giorni del ciclo mestruale? Probabilmente la maggior parte, se non la totalità, di noi donne. E non è un caso, perché le variazioni ormonali nel sesso femminile possono causare fastidiosi disturbi.

Tra questi c’è anche il mal di testa. E la stragrande maggioranza di quelli di cui soffre il gentil sesso sono dovuti proprio agli ormoni. Le stime ufficiale attestano che almeno 5 milioni di donne soffrono ogni mese di mal di testa a causa delle variazioni ormonali. 

Non solo, più della metà delle donne che soffrono di emicrania testimonia un’associazione con il ciclo mestruale. Come prevenirne allora la comparsa? Ecco i consigli dell’Istituto superiore di sanità. 

Ecco i consigli dell’Iss per prevenire la comparsa del mal di testa da ormoni

mal di testa ormoni
Fonte: Canva

Non solo stress e cattive abitudini, il sesso femminile è soggetto alle emicranie a causa delle variazioni ormonali, anzi sembra che siano proprio loro a incidere prepotentemente su quest’aspetto.

L’emicrania mestruale si presenta in genere 2 giorni prima dell’arrivo del ciclo o nei primi 3 giorni della fase mestruale. Questo è dovuto al calo degli estrogeni. I sintomi sono molto più fastidiosi di quelli che si presentano negli altri giorni del mese.

Ma le mestruazioni non sono l’unica causa. I mal di testa da ormoni possono dipendere anche da:

  • assunzione della pillola anticoncezionale
  • menopausa
  • gravidanza 

Come comportarci allora per prevenire la comparsa di questi fastidiosi mal di testa dovuti agli ormoni? Ecco i consigli dell’Iss. 

L’Istituto superiore di sanità consiglia nel proprio sito di riferimento Issalute.it di tenere un diario delle cefalee. 

Una sorta di promemoria dove si appunta per almeno 3 cicli mestruali la frequenza e la durata degli attacchi, oltre alla comparsa e alla durata del ciclo. In questo modo si capirà se l’emicrania è collegata ad esso. 

Se dopo questa “prova” capiamo che i mal di testa sono proprio collegati al ciclo ecco come prevenirli.

  • pasti piccoli e frequenti. Servirà a mantenere alti i livelli di zucchero nel sangue. I digiuni possono scatenare gli attacchi.
  • sonno regolare. Non dovremo dormire troppo e nemmeno troppo poco.
  • eliminare lo stress. Un valido aiuto può offrirlo l’attività fisica regolare.

E se questo non basta esistono delle terapie per il mal di testa da ormoni, si legge ancora su Issalute.it, tra cui:

  • terapia a base di estrogeni. Sotto forma di gel da spalmare sulla pelle o di cerotto che prescriverà il medico.
  • terapia per l’emicrania. “Il medico può prescrivere dei farmaci antiemicranici da assumere in corrispondenza del ciclo mestruale. Questi prodotti non contengono ormoni, ma possono aiutare ad impedire la comparsa dei mal di testa”. 
  • assunzione della pillola anticoncezionale in continuo, così da evitare il brusco calo del livello di estrogeni.
menopausa
Foto:Adobe Stock
  • terapia ormonale sostitutiva. Per alleviare i sintomi della menopausa.

(Fonte: Issalute.it)