Come avere sempre un bel profumo in cucina? Ecco alcuni trucchi

Se ci sono dei cattivi odori in cucina è importante prestare attenzione per evitare che si impregna su mobili e tende. Ecco i trucchi per avere la cucina profumata.

In cucina si sa che possono rimanere degli odori forti e sgradevoli soprattutto dopo aver cucinato. Si sa che ci sono alcune pietanze che lasciano odori forti come il pesce, verdure come cavolfiore e non solo.

Ma si sa che purtroppo non è per nulla consigliabile spruzzare dei deodoranti per ambienti o avere deodoranti in cucina perchè gli odori forti potrebbe interferire con con gli odori delle pietanze che preparate. Però noi di CheDonna.it vi sveliamo alcuni trucchi per avere la cucina profumata.

Cucina profumata? Ecco i trucchi da seguire

Si sa che in cucina dopo la cottura di alcuni cibi in particolar modo la frittura di pesce e non solo si liberano odori troppo forti che si impregna sui mobili e tende.

Foto:Pixabay

Ma è opportuno ricordarvi che non solo la cottura dei cibi potrebbe essere responsabili di cattivi odori in cucina. Infatti anche la scarsa pulizia degli elettrodomestici come forno, lavastoviglie, piano cottura e cappa. Non va sottovalutato neanche l’odore forte che risale dalle tubature. Se non si interviene subito si rischia di sentire spesso l’odore forte e fastidioso che permane nel tempo. Scopri come pulire correttamente la lavastoviglie.

Ecco alcuni trucchi per eliminare gli odori forti senza l’utilizzo di prodotti chimici che si trovano in commercio, che non solo inquinano l’ambiente ma possono essere responsabili di odori troppo forti che non possono irritare.

Il primo trucco è far arieggiare la cucina durante le preparazioni, si sa che il ricambio di aria è importante l’aria deve essere sana e pulita per evitare di respirare aria viziata. Quindi basta aprire finestre e porte anche più volte durante il giorno. Solo questo non basta ricordate che la scarsa pulizia della cucina è uno dei principali motivi di cattivi odori. La cucina si deve pulire bene e in profondità scopri come farlo in poche mosse.

Non solo mobili, piastrelle e pavimenti ma anche le tubature del lavello richiedono manutenzione, quindi una pulizia accurata. Basta due volte al mese mettere in un pentolino acqua e portate ad ebollizione, poi versate l’aceto di vino bianco e spegnete. Mettete un pò di bicarbonato di sodio nel lavello e versate l’acqua calda con aceto, la combinazione perfetta per igienizzare ed eliminare il cattivo odore.

Un altro trucco è pulire sempre il forno dopo ogni utilizzo, basta preparare una soluzione cremosa di acqua, sale e bicarbonato, poi mescolate bene. Mettete un pò sulla spugna da cucina e pulite le superfici interne al forno e fate agire per qualche ora. Poi lavate con acqua, poi accendete il forno e mettete in una ciotolina aceto di vino e dopo un pò spegnete.

Solo adesso in cucina non ci saranno più odori forti, ma se volete avere un odore gradevole dopo la cottura di alcuni cibi mettete in un pentolino acqua e portate ad ebollizione e poi unite la buccia delle mele o la scorza di arancia e lasciate un pò così anche per un’ora.

Come pulire a fondo la cucina: trucchi efficaci e pratici
Come pulire a fondo la cucina: trucchi efficaci e pratici (Adobestock photo)

Per evitare sprechi conservate il liquido di cottura in un contenitore e mettete in frigo così da utilizzarlo nuovamente.

Adesso si che in cucina non ci saranno più cattivi odori!

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti