Si può dimagrire senza rinunciare agli spuntini? Scopriamolo insieme

Se il vostro obiettivo è dimagrire, fate attenzione a quello che mangiate durante il giorno. Scopri se si può rinunciare agli spuntini.

Con la stagione primaverile un pò tutte siamo più attente all’alimentazione in vista dell’estate e della prova costume. Ma porre attenzione alla propria forma fisica senza eccedere in chili i troppo, andrebbe fatto sempre, visto che ne beneficia anche l’organismo.

Se si segue una dieta va posta attenzione alla scelta dei cibi, solo seguendo un’alimentazione sana e regolare, scegliendo alimenti mirati aiutano tantissimo a mantenere a lungo il senso di sazietà e di conseguenza a perdere qualche chilo. In particolar modo va posta attenzione ai pasti. Per mantenere attivo il metabolismo è necessario non rinunciare a nessun pasto neanche agli spuntini. Basti pensare che lo spuntino di metà mattinata o pomeridiano è importante per non farvi arrivare affamati al pranzo e cena.

Scopriamo quindi se si può dimagrire senza rinunciare agli spuntini.

Dimagrire senza rinunciare agli spuntini si può?

Quando si decidere di perdere peso va consultato il nutrizionista che vi indicherà la dieta adatta a voi, non si può mica generalizzare. Motivo per cui vanno evitate le diete fai da te o quelle consigliate da persone non esperte.

spuntini
Foto:Freepik

La decisione di rinunciare a qualche pasto perchè si pensa di perdere peso non è la scelta saggia da fare. Il corpo ha necessità di nutrirsi non solo correttamente, ma almeno 5 volte al giorno. Andrebbero evitati però alimenti poco nutrienti e troppo calorici. La prima cosa che si fa di solito è eliminare gli spuntini, che invece sono importanti, soprattutto quelli sani che aiutano a mantenere attivo il metabolismo senza farci assumere calorie in eccesso.

Scopriamo qualche piccolo trucco che vi permetterà di non rinunciare agli spuntini anche se vorrete perdere peso.

  • Rispettare l’orario. Sarebbe consigliabile fare lo spuntino della mattina intorno alle 10 se fate colazione alle 7 più o meno e il pranzo alle 13. Lo spuntino pomeridiano andrebbe fatto tra le 17 e 18. L’importante è non superare le 150 calorie, (non è una regola dipende sempre dai chili che dovrete perdere) ecco alcuni spuntini leggeri, cliccate qui e scoprirete!
  • Scelta mirata. Dovrete scegliere snack salutari che apportano nutrienti, non troppe calorie e non solo ma devono saziare. Ecco alcune idee. Un frullato di banana, fragole con del latte scremato; il porridge, piatto anglosassone a base di latte, acqua e fiocchi d’avena può esser gustato sia caldo che freddo, se volete potete aggiungere i frutti e cereali che volete. Anche dei biscotti con avena, che potete preparare anche voi a casa, se volee qualche consiglio cliccate sulla nostra ricetta.
  • Spuntini allegri. Anche l’occhio vuole la sua parte. Se provate a preparare lo spuntino voi, puntando sulla frutta, scegliete frutti e verdure molto colorate e sempre di stagione, vi metterà allegria e voglia solo a guardare, quindi non riuscirete a rinunciare allo spuntino.
  • Scegli piatti piccoli. Sembrerà banale ma può essere di grande aiuto così da non eccedere con le porzioni.
  • Gustare. Si sa che se  si mangia troppo in fretta so rischia di mangiare di più per un semplice motivo. Nel momenti in cui mangiate il cervello impiegherà circa 20 minuti a percepire il senso di sazietà, quindi se impiegherete meno tempo, sarete indotti a mangiare di più. Lo sapete che se mangiate lentamente dimagrirete? 
  • Non rinunciare agli zuccheri. Sicuramente sono sconsigliati gli zuccheri raffinati come la pasta, il pane e le patate, perchè potrebbero far aumentare rapidamente la glicemia e quindi potrete avere sempre più fame. Quindi inserite alimenti a basse indice glicemico come cibi integrali, legumi, frutta, verdure e frutta secca, noterete che aumenta il senso di sazietà.
  • Spuntini che placano la fame perchè aumentano la sazietà. Sicuramente scegliere degli alimenti mirati che aumentano il senso di sazietà è davvero fondamentale, ecco alcuni. Le mele, un frutto che contengono molte fibre solubili e di pectina, che determinano un aumento di sazietà. Ma anche l’avocado, frutto poco comune, ma ricco di sostanze nutritive dal potere saziante. Inoltre contiene acidi grassi omega 3, se provate a mangiarlo a colazione, apporta la giusta energia per affrontare la mattinata. Potete consumarlo così a fette o come crema spalmabile da mettere su fette di panne. Ecco come inserirlo nella dieta.
  • Idratarsi. E’ importante non rinunciare all’acqua durante la giornata, contrariamente a quando si pensi non fa ingrassare.

Spuntino
Foto:Freepik

Ricordate che gli snack chiamati “dietetici” contengono additivi e non sempre apportano i giusti nutrienti. Meglio una porzione di verdura o di frutta fresca che placala fame ed è salutare.

Questi sono consigli che rimangono tali, sarà solo il vostro nutrizionista che in base ai chili che dovrete perdere vi potrà consigliare quali spuntini preferire nella dieta.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti