Enrico Ianniello, chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

Enrico Ianniello, noto attore italiano, è fra i protagonisti della celebre fiction “Un passo dal cielo”: carriera e curiosità dell’interprete.

Enrico Ianniello (Instagram)
(Instagram)

Enrico Ianniello, presenza illustre nella fiction italiana, tornerà ad incantare ed emozionare i  telespettatori nella sesta stagione di “Un passo dal cielo”. La fiction, con Daniele Liotti protagonista, è uno dei massimi esempi di longevità nell’offerta di Mamma Rai. Insieme a “Che Dio Ci Aiuti” è una consuetudine televisiva che il pubblico apprezza e segue con trasporto.

Tante le figure che sono emerse grazie al girato: una su tutte Pilar Fogliati che prosegue la propria carriera in altri panorami altrettanto importanti che compongono il grande e piccolo schermo. Ianniello, invece, resta una certezza: al cinema e a teatro da molti anni, ha scelto il piccolo schermo per entrare ancor più in contatto con il pubblico. In particolare con quel segmento squisitamente popolare che, magari, ama le vicende familiari e sentimentali in tv piuttosto che recarsi in sala o a teatro.

Nome: Enrico Ianniello

Età: 51 anni

Data di nascita: 15 novembre 1970

Luogo di nascita: Caserta

Segno zodiacale: Scorpione

Professione: attore e scrittore

Altezza: 180 cm

Peso: 75 Kg

Profili social: Instagram

Enrico Ianniello carriera

Enrico Ianniello "Un passo dal cielo"
Enrico Ianniello “Un passo dal cielo”

Nel dettaglio Enrico Ianniello è un attore poliedrico nato a Caserta nel 1970. Prima di arrivare al successo ha intrapreso molte strade, una solida gavetta e tanti sacrifici che l’hanno portato alla consacrazione come interprete. Cinque le apparizioni al cinema, ha lavorato con Nanni Moretti e Alessandro Siani – fra gli altri – per poi passare alla televisione dove l’abbiamo visto con “La vita che scorre”, “Come fai sbagli” e più recentemente “Il Commissario Ricciardi”. 11 le opere televisive, tra film e serie, che lo vedono coinvolto. Anche una parentesi nel cortometraggio diretto da Maurizio Rigatti ne “L’agnellino con le trecce”.

Vita privata e Instagram

Nella vita privata è molto riservato, utilizza i social esclusivamente per promuovere libri e film, 18 mila sono i follower all’attivo su Instagram. Segno che il pubblico gli è molto affezionato, empatia che lui ricambia vicendevolmente con garbo e pacatezza. Il sorriso sempre pronto e le parole giuste per ogni occasione. Almeno sui social. Proprio quest’aria rassicurante si rivela essere uno dei suoi punti di forza: prerogativa che ha sempre conquistato ogni tipo di platea.