Cinque cose da non fare mai prima di andare a dormire

Scopri quali sono gli errori più comuni e che non dovresti mai commettere quando stai per andare a dormire.

Il detto dice “Aprile dolce dormire”, eppure, nonostante la sonnolenza giornaliera, la sera può capitare di avere difficoltà a prendere sonno. Ebbene, spesso e volentieri, i problemi del sonno possono dipendere da abitudini sbagliate che tutti noi mettiamo in pratica proprio prima di andare a dormire. Particolari ai quali difficilmente si presta attenzione ma che messi insieme possono portare a problemi di insonnia o ad un sonno difficile e disturbato.

Scopriamo quindi quali sono i cinque errori più comuni da evitare se si desidera avere un sonno confortevole e ristoratore.

Le cinque cose da non fare più quando stai per andare a dormire

insonnia
fonte foto: Adobe Stock

Cena o spuntini abbondanti. Per poter riposare bene è importante non appesantire la digestione. Cosa che avviene ogni qual volta ci si trova a mangiare cibi troppo ricchi di condimenti o di grassi. Posto che è consigliabile effettuare l’ultimo pasto sempre almeno due ore prima dell’ora in cui si va a dormire, è importante anche valutare i cibi che si mangiano e sceglierne di sani e leggeri. In questo modo, oltre a prendere sonno con più facilità si eviteranno bruschi risvegli nel bel mezzo della notte.

Fare attività fisica. Spesso, per mancanza di tempo ci si trova a fare sport nei momenti liberi della giornata. E per molti, questi coincidono con la sera. L’attività fisica, però, tende a svegliare e caricare l’organismo di energia. Cosa bellissima ma che non si sposa bene con il riposo notturno. Se proprio non si riesce a spostarla alle prime ore del mattino, si dovrebbe cercare di praticarla il prima possibile e di inserire qualche esercizio rilassante sul finire.

Provare emozioni forti. Se si hanno decisioni da prendere o discussioni delicate da affrontare con qualcuno, è preferibile occuparsene durante il giorno. Allo stesso tempo si dovrebbero evitare anche film troppo violenti o la visione del tg prima di andare a dormire. Vivere emozioni forti (come quelle generate da una discussione accesa) può infatti portare a trascinarsi rabbia o altro a letto. E queste emozioni, oltre a rendere difficile il prendere sonno, può portare a sogni disturbati che sono da ostacolo per il riposo.

Fare la doccia. Un’altra abitudine che si ha è quella di portarsi avanti con i tempi e fare una doccia serale per non doverci pensare al mattino. Il problema è che la doccia tende a caricare l’organismo di endorfine e quindi di energie. Cosa che al mattino è ottima ma che di sera può fungere da ostacolo al riposo. Molto meglio dedicarsi un buon bagno o spostare l’appuntamento quotidiano con la doccia ad un orario diverso.

Usare tablet o smartphone a letto. Sebbene molti siano convinti che usare lo smartphone a letto sia un modo per conciliare il sonno, la verità è che si forniscono al cervello degli stimoli che tendono a mantenerlo sveglio. Inoltre, spesso può capitare di imbattersi in email, messaggi o video che possono causare forti emozioni, andando ad inserire un problema in più al tutto.

Dormire meno di 7 ore a notte ha un grave impatto sul nostro corpoEvitare di compiere azioni sbagliate prima di andare a dormire aiuta sicuramente a migliorare i problemi legati al sonno. Sopratutto se a ciò si unisce anche una cura per l’ambiente in cui si dorme, rendendolo ben isolato da fonti di luce e rumori molesti e con una temperatura non troppo calda.

Qualora i problemi legati al sonno dovessero farsi più frequenti, il consiglio è quello di non sottovalutare il problema e di parlarne con il proprio medico al fine di trovare una soluzione. Dormire bene, infatti, è fondamentale per mantenersi in salute.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti