L’eyeliner sì o no? È il trend make up della primavera 2021, ma sta bene a tutte?

Il make up grafico realizzato con l’eyeliner è di gran tendenza nella primavera del 2021, ma è proprio il caso di tentare di ricrearlo sui nostri occhi? Ecco i sì e i no del trucco con la storica riga nera.

Eyeliner a chi sta bene
(Pinterest)

La riga nera sulla palpebra o intorno all’intero contorno dell’occhio è di certo uno dei make up più eleganti, famosi e d’impatto nella storia della cosmetica.

Anche se negli anni è andato incontro a una lunga serie di evoluzioni, l’eyeliner è sempre rimasto molto in alto nel gradimento di ragazze e donne di ogni età.

Recentemente, sulle passerelle di moda più famose del mondo, l’eyeliner è tornato protagonista assoluto del make up, anche se la classica, semplicissima e perfetta linea nera è stata abbandonata in favore di trucchi più moderni.

La voglia di sperimentare il trucco occhi con l’eyeliner quindi, nel corso di questa stagione è letteralmente alle stelle, ma bisogna prestare la massima attenzione per non andare incontro a un risultato deludente. 

Oltre a dover fare un po’ di pratica per applicare l’eyeliner correttamente e senza sbavature, ogni donna dovrebbe capire se per lei l’eyeliner è un sì o no. Da tenere in considerazione prima di ogni altra cosa è la forma dell’occhio e la forma della palpebra mobile, sulla quale in genere si applica l’eyeliner.

A chi sta bene l’eyeliner? Tutte le risposte che avresti voluto avere

Eyeliner a chi sta bene
(Pinterest)

Ad alcune l’eyeliner dà uno sguardo magnetico e da gatta, ad altre l’eyeliner appesantisce lo sguardo oppure risulta completamente invisibile. Come si fa a decidere se e come realizzare un trucco con l’eyeliner che sta bene con il nostro stile e la forma dei nostri occhi?

Occhio incavato? Niente eyeliner (o sì, ma con un po’ di coraggio)

L’occhio incavato è quello tipico delle ragazze orientali: la palpebra mobile,  nel momento in cui l’occhio viene aperto, è completamente invisibile, poiché viene “inglobata” all’interno dell’orbita.

Realizzare un trucco classico con l’eyeliner su questo tipo di occhi è fatica sprecata, per il semplice motivo che tutti gli sforzi per tracciare una linea perfetta semplicemente sparirebbero non appena l’occhio venisse aperto.

L’alternativa? Utilizzare un trucco molto spesso, cerchiando gli occhi completamente e passando dalla semplice linea a uno smokey – non smokey, cioè per niente sfumato o appena sfumato.

eyeliner dior
(Pinterest)

Si tratta certamente di un trucco molto audace e moderno, che probabilmente non può essere considerato adatto a ogni giorno ma che di certo non passerà inosservato nelle occasioni importanti.

Occhi all’ingiù: eyeliner sì (ma ci vuole tanta pratica)

Gli occhi all’ingiù sono caratterizzati da una differente altezza degli angoli, con quello interno leggermente più alto di quello esterno.

La palpebra mobile di questo tipo di occhi in genere è perfettamente visibile, quindi è perfetta per accogliere un make up grafico realizzato con l’eyeliner.

Nonostante questo, per realizzare un make up perfetto è necessario staccare l’eyeliner dalla rima ciliare prima di giungere alla fine dell’occhio.

In pratica si deve lasciare pochi millimetri di pelle bianca tra l’eyeliner e le ciglia, in modo da non accentuare la “caduta” dell’occhio verso il basso.

Anne Hataway ha una forma dell’occhio di questo tipo e di certo non rinuncia all’eyeliner. Di tanto in tanto sceglie anche make up realizzati alla maniera classica, con una linea nera continua fino all’angolo esterno dell’occhio, ma il suo sguardo appare effettivamente un po’ spento e appesantito.

Palpebra cadente o con qualche ruga: no eyeliner, sì matite sfumate

Esattamente come per la palpebra infossata, la palpebra rilassata, cadente o con qualche piccola increspatura dovuta alle rughe, tende a coprire e nascondere il lavoro eseguito con l’eyeliner.

Inoltre non bisogna trascurare un dettaglio importante: realizzare una riga perfetta con l’eyeliner su una palpebra molle o rilassata non è semplice e con ogni probabilità il risultato sarà incerto e tremolante.

Per questo motivo sarebbe meglio evitare l’eyeliner e il trucco grafico in generale quando si ha qualche anno in più o quando la palpebra comincia a perdere la sua naturale tonicità.

A chi sta bene l’eyeliner? A tutte le altre!

Il classico trucco con la linea nera e la virgola in su verso la fine dell’occhio sta bene invece a tutte le altre, cioè a coloro che hanno una palpebra liscia, tonica e visibile.

Chi ha un occhio rotondo potrà giocare con la lunghezza della linea in maniera da “affusolare” la forma degli occhi allungandola verso le tempie.

Chi ha invece occhi naturalmente lunghi riuscirà a ottenere con facilità il classico trucco da gatta.

Chi si sente un po’ coraggiosa e vuole sperimentare con il trucco grafico e moderno potrà invece aggiungere tocchi particolari con forme e decorazioni create ad hoc e che renderanno il make up assolutamente indimenticabile.

Naturalmente la linea nera non è la sola alternativa possibile: ormai in commercio si trovano moltissimi prodotti colorati da abbinare al colore degli occhi e con cui lasciare che la fantasia si sbizzarrisca in piena libertà.

Non bisogna dimenticare, tra l’altro, che il trucco occhi è estremamente importante in questo momento storico, dal momento che gli occhi sono tutto quello che si vede di una persona nel momento in cui indossa la mascherina.