Panna cotta perfetta: tutti gli errori da non commettere

La panna cotta è un dolce al cucchiaio dalla consistenza morbida e dal sapore intenso. Ma come fare per un risultato ottimale? Seguite i nostri consigli

Panna cotta perfetta adobestock

La mangiamo al ristorante o in pasticceria pensiamo a quanto è buona. Poi però quando siamo a casa, non abbiamo il coraggio di replicare perché pensiamo che sia troppo difficile. Invece la panna cotta perfetta è un dolce al cucchiaio abbastanza semplice. Ma dobbiamo evitare tutti gli errori che rovinerebbero il risultato finale.

Come si prepara la panna cotta, più o meno lo possiamo capire tutti: c’è una fase di cottura e una successiva fase di raffreddamento, perché deve essere servita fredda. La consistenza è quella di un budino, tipo créme caramel, e gli ingredienti sono pochi, tutti facili da trovare. Ma ci sono anche piccoli trucchi per non sbagliare.
Il primo è quello di puntare sugli ingredienti giusti. Non usate l’aroma di vaniglia, ad esempio, o le fialette, ma il baccello vero di vaniglia che dà un profumo e un’intensità diversa. Altro errore da non commettere è quello di esagerare nella cottura. La prima fase, come vi spieghiamo in dettaglio sotto, è solo per riscaldare la base. Ma mai arrivare al bollore, quello è solo per la seconda fase della cottura.
Se non volete usare la gelatina o la colla di pesce, allo stesso modo funziona l’agar agar, ma non dimenticatevi di aggiungerlo, altrimenti non avrete questo risultato. Se siete intolleranti oppure amate la cucina vegana, sostituiteli con l’albume dell’uovo per addensare. E rispettate sempre la proporzione delle quantità, non è complicato.

Panna cotta perfetta: il trucco per staccare bene dallo stampino

Prima della ricetta vera e propria, un consiglio per non rompere la panna cotta quando la versate dallo stampino nel piatto. Immergetelo per qualche secondi in acqua bollente e poi capovolgetelo nel piatto da portata. Si staccherà senza problemi..

Ingredienti (per 4 porzioni)
400 ml di panna fresca
200 ml di latte intero
130 g di zucchero
8 g di gelatina
1 baccello di vaniglia

Preparazione:
Cominciate versando in una pentola il latte tirato fuori dal frigo, la panna, lo zucchero e il baccello di vaniglia inciso al centro per liberare i suoi semini e profumare tutta la ricetta..
Poi mettete la pentola sul fuoco, mescolando con una frusta a mano. Lasciate riscaldare la base della panna cotta ,a non fatela arrivare al bollore. Quando è bella calda, filtratela con un colino a maglie strette, eliminando il baccello e i residui.

Quindi rimettete sul fuoco e a quel punto raggiungete il bollore. Solo a quel punto, unite anche i fogli di colla di pesce, dopo averli ammollati in acqua fredda per almeno 10 minuti, e mescolate bene a fuoco spento per farli sciogliere.
Intanto pensate anche agli stampini individuali. Bagnateli leggermente con l’acqua e poi versate una parte del composto aiutandovi con un mestolo. Aspettate quindi che la vostra panna cotta si raffreddi a temperatura ambiente e a quel punto mettetela a rassodare in frigorifero per almeno 6 ore.

adobestock

Al momento del servizio, turate fuori la panna cotta dal frigo e scegliete come servirla: con dei frutti di bosco, con del caramello, con del cioccolato fuso oppure così, al naturale.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti