Pastiera con la pasta salata , ricetta di Pasqua

Ci avviciniamo a Pasqua e la pastiera diventa protagonista delle nostre tavole ma non esiste solo quella dolce di grano ma anche la pastiera con la pasta salata 

pastiera
Foto di Misya.info

La cucina tipica napoletana ci ha regalato tantissime ricette che nascono dalla voglia o dalla necessità di ‘recupero. La pastiera con la pasta salata è una via di mezzo tra la frittata di pasta e il casatiello: un primo piatto di sostanza ma facilissimo da cucinare.
Gli ingredienti? Son quello che avete in casa: potete prepararla con la pasta lunga, come spaghetti e bucatini (ma spezzettati), oppure con la pasta corta ‘maritata’ cioè di vari formati. Ma anche con degli spaghetti in bianco che sono avanzati e avete tenuto in frigo.

Ne esistono tante versioni: quella classica è con le uova, il salame crudo tipo napoletano o tipo corallina., parmigiano e pecorino, quella più ricca invece prevede anche la salsiccia, oppure il guanciale o lo speck. Ma allo stesso modo potete preparare una versione vegetariana seguendo lo stesso schema.

Pastiera con la pasta salata, possiamo anche congelarla

Se ne preparate una dose abbondante, potete conservare la pastiera con la pasta salata fino ad un massimo di 3 giorni in frigorifero, in un contenitore ermetico. Ma una volta cotta, provate a congelarla già a fette: quando serve, basterà tirarla fuori e passarla in forno.

Ingredienti:
360 g pasta mista o spaghetti
5 uova
150 g salame crudo
90 g parmigiano grattugiato
60 g pecorino grattugiato
burro q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Preparazione:

Se avete puntato sulla pasta ancora da cuocere, scegliete formai misti ma che abbiano tempi di cottura uguali o molto simili (con gli spaghetti non è un problema). Mettete a bollire l’acqua, salatela e cuocete la pasta scolandola al dente
Intanto che la pasta cuoce però tagliate il salame a fette e poi a cubetti. Potete comprare quello già pronto, ma è un’operazione davvero veloce, non vi porta via molto tempo. Versatelo in una ciotolina e tenetelo da parte.

Dopo aver scolato la pasta, versatela in una ciotola e conditela con una buona dose di burro a tocchetti. Mescolate e aspettate che sia completamente fredda. A quel punto, ma solo allora, aggiungete anche le uova leggermente sbattute: se la pasta fosse ancora calda, rischiate che cuocia le uova ancora prima di infilare la teglia in forno. Poi aggiungete anche il salame tagliato a tocchetti e abbondante spolverata di pepe.
Imburrate una teglia da 22-24 centimetri e poi versate la pasta e le uova, compattandola con un cucchiaio. Quindi spolverate la superficie della pastiera con la pasta salata con un mix di parmigiano e pecorino.


Aggiungete ancora qualche fiocco di burro e cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 25 circa minuti o almeno fino a doratura della superficie. Sfornate, lasciate intiepidire e poi sformate servendo a fette.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti