Sei a dieta e non perdi peso? Ecco dove stai sbagliando

Ci sono degli errori, che se protratti ogni giorno, possono influire sul corretto andamento della dieta. Scopri quali sono e come evitarli.

Con l’arrivo della primavera hai deciso di metterti a dieta senza vedere i risultati sperati? Forse la colpa è di alcuni errori che commetti ogni giorno senza rendertene conto. Scopri i più comuni e perché evitandoli la tua dieta risulterà più semplice da seguire ed in grado di darti i risultati sperati.

Gli errori da non fare mai quando si è a dieta

cibi dieta
Foto da Unsplash

Mettersi a dieta non è mai piacevole. Dopotutto si tratta di dover eliminare cibi amati per far posto ad altri più salutari ma spesso meno golosi. Posto che anche i piatti più semplici possono rivelarsi particolarmente buoni da mangiare, oggi scopriremo quali sono gli errori che si commettono più spesso (anche in buona fede) e che rischiano di rendere la dieta difficile e priva di risultati.

Saltare la colazione. Se anche tu fai parte del team “salto la colazione per tagliare calorie” sappi che questo è il primo dei grandi errori da evitare. La prima colazione, infatti, serve prima di tutto a svegliare il metabolismo. Inoltre se bilanciata, aiuta a mantenersi sazi per tutta la mattina e porta a scegliere cibi più sani nel resto della giornata. Diversi studi hanno dimostrato più volte che chi salta la colazione tende a mangiare cibi più dolci e più grassi, mangia di più e dimagrisce molto più lentamente. Quindi, perché privarsi di un tale piacere? Basterà effettuare una colazione bilanciata e priva di zuccheri raffinati e di grassi saturi per dare una spinta al metabolismo ed iniziare a vedere i primi risultati.

Bere poca acqua. Bere è importante per mantenersi idratati, per andare di corpo ed anche per mantenere il senso di sazietà. Spesso non ci si rende conto di essere attratti da cibi dolci o dalla frutta solo perché in realtà si ha molta sete. Iniziare a bere nelle giuste quantità (che vanno da un litro e mezzo ai due litri al giorno) aiuta quindi a controllarsi anche nell’assunzione del cibo.

Evitare gli spuntini. Un po’ come per la colazione, anche saltare gli spuntini fa venire fame e spinge a mangiare quantità elevate di cibo ai pasti principali. Se dall’ultimo pasto è passato diverso tempo e si sente un certo languorino è molto meglio fermarsi e mangiare qualcosa di sano. È inoltre risaputo che per molte persone, sapere di poter mangiare qualcosa a breve aiuta a limitarsi ai pasti e a non esagerare nelle quantità.

Privarsi di tutto. Mettersi a dieta non significa eliminare ogni buon cibo dalla propria tavola. Certo, zuccheri, insaccati e prodotti ricchi di grassi saturi andrebbero eliminati. Ma questa regola vige anche per chi non è a dieta. Si tratta infatti delle basi per chi desidera vivere in modo sano. Detto ciò, è importante anche mangiare bene e soddisfare il palato. Cosa che è possibile fare scegliendo gli ingredienti giusti e elaborandoli insieme con un po’ di fantasia. Inoltre, un piccolo sgarro ogni tanto, purché si tratti di un assaggino e non di abbuffate aiuta a mantenersi più costanti nella dieta. Via libera quindi ad una pizza a settimana, ad un cioccolatino ogni tanto o al proprio piatto preferito un paio di volte al mese. La dieta deve essere un modo per star bene e non certo qualcosa da vivere come una punizione.

Dormire poco. Infine, anche dormire poco può influire sul dimagrimento, rendendo anche più nervosi e suscettibili allo stimolo della fame. Andare a dormire presto e curare la propria igiene del sonno è un passo fondamentale da compiere, sopratutto quando si è a dieta.

Fonte: Istock

Evitare questi errori ed iniziare a praticare un po’ di attività fisica farà si che la dieta riprenda finalmente a funzionare. E tutto portando anche ad uno stile di vita più sano e che con il tempo risulterà ben più piacevole. Provare per credere.

Attenzione: A volte dietro una dieta senza risultati possono nascondersi problemi di altro tipo come intolleranze, allergie a determinati alimenti o problemi ormonali. In caso di dubbi, quindi, è sempre meglio chiedere un parere al proprio medico curante. Ricordiamo inoltre che se si desidera perdere più di qualche chilo, la scelta migliore è quella di rivolgersi ad un nutrizionista.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti