Argento annerito? Ecco come lucidarlo non solo con il bicarbonato

Hai diversi oggetti d’argento e non sai come lucidarli? Scopri soluzioni fai da te per pulire l’argento così da farlo brillare nuovamente.

Quasi tutte noi abbiamo in casa oggetti in argento, non solo posate ma anche gioielli o pezzi di argenteria. Non sempre si acquistano, ma il più delle volete sono ricordi lasciati dalle nonne. Ma quando si aprono i cassetti e si notano subito quelle macchie nere su posate, gioielli e quanto altro, è del tutto normale che siano anneriti perchè è il normale processo ossidativo che l’argento subisce a causa dell’esposizione all’aria.

Fonte iStock Photo

Ma non dovete preoccuparvi perchè si può rimediare anche senza l’utilizzo di solventi o sostanze troppo aggressive che potrebbero lasciare un odore forte o non vi ritrovate in casa. Scopriamo quindi come pulire l’argento con prodotti naturali.

Come pulire l’argento facilmente

Per eliminare la patina nera che ricopre gli oggetti in argento facendo perdere la loro brillantezza come accade per gioielli, posate, oggetti vari e cornici, ecco alcuni rimedi facili  e veloci così da non togliervi troppo tempo. Potete anche evitare i prodotti che si trovano in commercio che sono molto efficaci per pulire e lucidare l’argento, ma potete utilizzare anche ingredienti che avete in casa.

pulire argento
Foto:Freepik

1-Bicarbonato e acqua. In una bacinella mettete un litro di acqua e 50 grammi di  bicarbonato che dovrete far sciogliere bene. Poi immergete gli oggetti interessati, tranne le cornici e lasciate in ammollo per un paio di ore. Adesso con uno spazzolino dalle setole morbide, strofinate stesso nella bacinella e poi poggiate gli oggetti su un panno morbido e pulito e asciugate per bene. E’ sempre utili avere lo spazzolino da denti per le pulizie di casa, scopri perchè.

2-Birra. Come per la coca cola è molto efficace per far tornare allo stato naturale la vostra argenteria. Mettete in una ciotola la birra e immergete gli oggetti e lasciate così per 6 ore o una notte intera. Trascorso il tempo lavate sotto acqua corrente fredda e asciugate con un panno morbido e pulito.

3-Cenere. Un rimedio che potete scegliere solo se avete un camino in casa. Raccogliete la cenere e setacciate per essere sicuri che non ci possano stare dei frammenti di legno o altri residui che possano graffiare l’argento. Mettete a questo punto in una bacinella e aggiungete dell’acqua fino a ottenere un impasto morbido e non una soluzione liquida. Immergete gli oggetti e poi con un panno morbido o batuffolo di cotone strofinate, vi consigliamo di aggiungete un pò di limone sul panno. Poi sciacquate e asciugate per bene.

Se leggete il nostro articolo c’è un altro modo per pulire l’argento scopri quale.

Consigli da seguire

Se seguite alcuni consigli potete facilitare questa operazione. Sicuramente se dovrete sempre fare attenzione ai panni che utilizzate per la pulizia perchè devono essere morbidi così da evitare che possano lasciare graffi sugli oggetti. Se siete particolarmente attente indossate sempre i guanti in cotone per evitare di lasciare impronte, ogni volte che pulite l’argento. Abbiate l’abitudine di rimuovere la polvere su oggetti e cornici con un panno adatto.

Fonte iStock Photo

Se avete delle posate di argento, evitate di riporle in portaposate in plastica perchè si anneriscono più facilmente, conservate in astucci per argento.
Per proteggere l’argento dall’annerimento, potete mettere in sacchetti di tela con un po’ di canfora o avvolgete gli oggetti in fogli di alluminio. Ma questa soluzione è adatta per oggetti che non avete esposti in casa o che non utilizzate proprio ma li conservate solo come ricordo affettivo.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti