5 cose da non fare mai dopo una discussione con il partner

coppia dopo litigio
Photo FreePik

Litigare con il partner è inevitabile ma gestire al meglio una discussione dipende da voi. Scopri quali sono le 5 cose da evitare dopo un litigio.

La vita di coppia è ricca di imprevisti, litigare è umano e comprensibile, il problema si manifesta quando le litigate si susseguono e vengono mal gestite perché nel tempo creano un divario tra i partner che è sempre più difficile recuperare. Essendo persone diverse potremmo avere opinioni diverse, va benissimo manifestare la propria idea ma bisognerebbe fare attenzione al comportamento che ciascun partner assume dopo la discussione perché questo comportamento influisce significativamente sul futuro della relazione.

coppia dopo lite
Photo FreePik

Coppia: cose da non fare mai dopo un litigio

Quando tu e la tua dolce metà discutete, cercate di evitare di fare alcuni comuni errori. La rabbia e il risentimento non sparisce nell’immediato ma agire nel modo giusto per non peggiorare la situazione e prolungare il litigio per giorni è molto importante.

Quindi ecco 5 cose che non dovresti mai fare dopo una discussione con la tua dolce metà, sappiamo che è difficile ma pian piano vi abituerete a gestire sempre il post lite in questo modo, soprattutto dopo che noterete quanto sia salutare per la coppia evitare questi errori.

Provate e il partner seguirà sicuramente il vostro esempio.

Cosa non dovresti fare dopo una discussione:

  • Non ignorarlo

Dopo una lite soprattutto se il partner vi ha detto cose che non vi hanno affatto fatto piacere sentire, si tende a creare distanza e starsene per conto proprio. Provate a pensare che le parole dette erano dettate dalla rabbia e mirate a farvi male, quando si litiga si diventa un pò cattivi, anche voi avrete usato parole forti. Ad ogni modo l’errore più grande che commette la coppia dopo il litigio è quello di ignorarsi. Se adotti questo atteggiamento non lo metti in condizione di dirti il suo pensiero a posteriori, a freddo, anche se fosse pentito o volesse chiederti scusa si sentirebbe frenato.

  • Non limitarti a dire “mi dispiace”

Se sei tu la persona che ha usato parole offensive non limitarti a scusarti.  “Mi dispiace” è troppo poco e riduttivo, spiegagli piuttosto cosa ti dispiace e scusati.

  • Non giustificare il motivo per cui avete litigato

Giustificarsi significa in qualche modo incolpare l’altro o altre cose per aver provocato una tua reazione. Ci sono moltissimi motivi per cui le persone litigano: una brutta giornata al lavoro, il non sentirsi bene, una notte insonne… qualunque sia il motivo evita di giustificare, invece di rispondere a tono se provi sentimenti quali rabbia, tristezza o frustrazione parlane con il partner e capirà da solo di tenersi a debita distanza quel giorno o che non sei dell’umore adatto per affrontare certi argomenti.

Coppia post lite
Photo FreePik
  • Non focalizzarti sulla causa della discussione

Ormai è andata, avete discusso. Finita quella fase non rimuginate sulla discussione e sul motivo che l’ha causata, andate oltre e impegnatevi a cercare una soluzione al problema. Il miglio modo di far fruttare un litigio è quello di trovare il sistema per risolvere il motivo per cui questo si è scatenato.

  • Non andare a dormire arrabbiato

Qualche anno fa Papa Francesco fece un bellissimo discorso dedicato agli sposi, in quell’occasione disse: “Litigate quanto volete, ma non andate a dormire senza fare la pace”, queste parole hanno fatto il giro del mondo.

Sono parole molto sagge, dopo una discussione bisognerebbe dissipare la rabbia e farlo insieme. Andare a dormire senza rivolgersi la parola complicherà le cose e il giorno dopo probabilmente avrete ancora difficoltà a parlarvi.