Andare a letto tardi è pericoloso: scopri perché

Andare a dormire presto aumenta la possibilità di vivere più a lungo e in salute. Ecco cosa dice la scienza a riguardo.

Quella di andare a dormire tardi è un’abitudine piuttosto comune. Dopo cena, si tende infatti a prendersi del tempo per se, a dedicarsi alla lettura o a concedersi la visione di qualche serie tv.

Un’abitudine che può avere origini diverse. Ma che spesso affonda le radici nella voglia di staccare un po’ la spina. Voglia che si aggiunge a quella di allontanare il momento di ricominciare una nuova giornata di lavoro e di scadenze da rispettare. Eppure, secondo alcuni studi, andare a dormire tardi non è positivo per la salute. Scopriamo insieme il perché.

Andare a dormire tardi fa male alla salute. Lo dice la scienza

In questi ultimi anni, gli studi sulle abitudini di vita e su cosa può o meno rappresentare un pericolo per la salute sono aumentati esponenzialmente portando a scoperte nuove e interessanti. Tra le tante, una delle più note è quella che riguarda il modo di dormire ed in particolare l’ora in cui si tende ad andare a letto. Secondo un particolare studio pubblicato sulla rivista Chronobiolody International, infatti, andare a dormire tardi aumenterebbe il rischio di andare incontro a determinate malattie come il diabete.

Sembra infatti che chi ha l’abitudine di andare a dormire tardi sia maggiormente predisposto a problemi di tipo cardiovascolare e tutto indipendentemente da quante ora dorma. Andare a dormire tardi e alzarsi in tarda mattinata, quindi, non sarebbe una soluzione.

Da quanto emerso, infatti, chi è del tutto nottambulo sembra avere almeno il doppio di possibilità di sviluppare dei problemi psicologici e fisici rispetto a chi si alza presto. Al contempo, chi va a dormire tardi è più portato ad uno stile di vita poco regolare. Stile di vita in grado di aumentare il rischio di malattie coronariche o di diabete.

A detta di Kristen Knutson che ha condotto lo studio, una delle possibili cause di questo aumento nei rischi, che a suo dire si traduce nel 10% in più di possibilità di morte precoce, potrebbe dipendere dall’orologio biologico interno del tutto alterato in chi sceglie di andare a dormire sempre tardi.

Che rimedi mettere in campo per un buon riposo

Ovviamente, ci sono situazioni in cui andare a dormire tardi è necessario per impegni lavorativi. In tal caso è importante curare al meglio la qualità del riposo notturno seguendo alcune semplici regole che sono:

  • Non fare sport la sera tardi
  • Fare una cena leggera
  • Non guardare tv o smartphone nelle ore che precedono il sonno
  • Dormire in una camera ben isolata da tutto
  • Mantenere fresco l’ambiente in cui si dorme

Disturbi del sonno
Fonte foto: Unsplash photo

Detto ciò, il consiglio è ovviamente quello di andare a dormire presto in modo da evitare problemi di ogni tipo. Quanto alle ore di sonno, sembra che sette sia il numero sotto il quale non si dovrebbe mai scendere. Sopratutto se ci si vuole garantire un riposo ottimale ed in grado di offrire dei benefici all’organismo. Inoltre, volendo ipotizzare un’ora in cui andare a dormire, una idonea potrebbe essere quella delle dieci e trenta o undici di sera.

In questo modo, conducendo uno stile di vita sano, mangiando in modo bilanciato e facendo una regolare attività sportiva ci si potrà garantire una salute ottimale e meno rischi per il futuro.

Da leggere