Perché i pantaloni si chiamano cosi? L’origine del nome tutta da ridere

Li indossiamo tutti i giorni o quasi e il loro nome è per noi quanto di più familiare possa esistere ma vi siete mai chieste perché i pantaloni si chiamano così?

jeans
Foto da Pixabay

Tra jeans, modelli da cerimonia, modelli sportivi e altri da tutti i giorni ne abbiamo comprati in grandi quantità e, probabilmente, ne abbiamo visti ancora di più.

Sono loro, i pantaloni, quelli che un tempo erano considerati ad esclusivo appannaggio dell’uomo ma che oggi sono tra i capi piumati dalle donne.

Ne esistono in tutti i tessuti ma anche in varianti comode o super seducenti e ognuna di noi ha studiato anni per scoprire quale è il modello più adatto alla propria fisicità.

Sapete che cosa ci manca quando parliamo di pantaloni? Una consapevolezza etimologica. Chi sa infatti perché i pantaloni si chiamano così? Oggi proviamo a scoprirlo insieme.

Perché i pantaloni si chiamano così?

pantaloni
Foto da Unsplash

Le origini dei pantaloni in quanto capo affondano le radici nelle profondità della storia.

I pantaloni più antichi della storia dell’uomo si trovano infatti in Cina, nel bacino di Tarim, e l’uomo che li indossava è vissuto dai 3000 ai 3300 anni fa.

In occidente però furono sempre considerati indumento da classi subalterne fino a quando nel XV secolo i pantaloni alla zuava trovarono una giustificazione sociale che ne gratificasse l’uso in società. Solo con la rivoluzione francese poi pantaloni assunsero una connotazione sociale e lentamente furono accettati in occasioni sportive, per persone più estrose e poi lentamente anche in ambito lavorativo, con i marinai che inaugurarono la moda dei jeans.

Ma quando il termine pantalone divenne di uso comune? A quanto pare la paternità del termine si deve a un personaggio più che famoso, una maschera che indossava nell’ideale comune proprio questo capo e che, di conseguenza, gli ha dato il suo nome. Stiamo parlando ovviamente di Pantalone, maschera veneziana e un personaggio della commedia dell’arte.

Sul web c’è anche chi sostiene che il termine prende origine dalla sua vestibilità: pantalone, ovvero quel capo che va dalla pancia al tallone. La spiegazione appare affascinante ma un po’ più fantasiosa.

A voi dunque la scelta della versione in cui riporre la vostra fiducia: maschera veneziana o metafora di un capoc he copre dalla vita ai piedi?

Da leggere