Damiano David dei Maneskin, messaggio del papà per Teatro D’Ira: “Straorgoglioso”

Damiano David dei Maneskin pubblica il messaggio ricevuto dal papà per il nuovo album “Teatro d’Ira – Vol. I”. “Straorgoglioso si voi”.

damiano David
Foto Instagram da https://www.instagram.com/ykaaar/

Damiano David, il frontman dei Maneskin, pubblica su Instagram lo screenshot del messaggio ricevuto dal padre per la pubblicazione del nuovo album “Teatro d’Ira – Vol. I”, disponibile ovunque dal 19 marzo.

Nel giorno della Festa del Papà, Damiano condivide con tutti i suoi fans le belle parole che il padre ha rivolto a lui e ai suoi amici Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio dichiarandosi orgoglioso di tutti per lo straordinario lavoro fatto con il nuovo album d’inediti.

Il padre di Damiano David orgoglioso di tutti i Maneskin: “Strafelice e straorgoglioso di voi”

damiano david messaggio
Foto Instagram

Il nuovo album “Teatro d’Ira – Vol. I” dei Maneskin sta conquistando tutti. Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio si sono raccontati nelle nuove canzone svelando le proprie paure, i propri sogni e la voglia di conquistare il mondo. Un album potente che ha letteralmente conquistato anche il papà di Damiano che, tra le storie di Instagram, ha pubblicato la foto che vedete qui in alto.

“Il disco è fantastico, non c’è niente di simile attualmente in Italia. Strafelice e straorgoglioso di voi”, ha scritto il papà di Damiano racchiudendo nel suo messaggio anche Victoria, Thomas ed Ethan. L’amicizia tra i Maneskin, del resto, ha origini lontane.

Damiano, Victoria ed Thomas si sono conosciuti a scuola e a loro si è poi unito Ethan che ha risposto ad annuncio pubblicato da Victoria su Facebook per cercare un batterista. Proprio sul rapporto che c’è tra i Maneskin, Victoria, in un’intervista rilasciata ai microfoni del Corriere della Sera, ha svelato un retroscena sull’inizio della sua avventura musicale con Damiano e Thomas.

“Avrò messo in piedi una decina di gruppi e in uno dei primi c’era Damiano. Ci chiamavano The Third Room perché suonavamo un aula 3. Ahimè ci sono dei file su Soundcloud che andrebbero eliminati… Facevamo metal e Damiano voleva fare cose più pop. Lo abbiamo allontanato”, ha raccontato victoria al Corriere.

Poi la nascita dei Maneskin vera e propria:

Ho incontrato Thomas e con lui abbiamo cambiato un sacco di cantanti. Non ci convinceva nessuno. A un certo punto avevamo trovato una ragazza brava, ma viveva fuori Roma e non riusciva a incastrare gli impegni. In quel momento si è rifatto vivo Damiano. Mi ha scritto che voleva fare sul serio: non era più una pippa, era migliorato. Poi ecco Ethan, trovato mettendo un avviso sul gruppo Facebook “ricerca musicisti a Roma”.

Da leggere