Colite: ecco i cibi che ti aiutano

La colite è un problema piuttosto comune. Scopri come alleviarne i sintomi con gli alimenti giusti.

Il detto che il benessere passa da una buona alimentazione sembra essere più che mai vero. Lo sa bene chi soffrendo di problemi particolari ha provato a seguire un’alimentazione mirata traendone immediato giovamento. Un risultato che si può sperare di trovare anche se si soffre di colite. Esistono infatti degli alimenti che vale la pena preferire ad altri e che inseriti in un’alimentazione sana e bilanciata possono aiutare a sentirsi meglio.

Colite: gli alimenti che fanno bene

donna con malessere
fonte foto: Adobe Stock

Come molti sapranno, la colite è un’infiammazione che riguarda l’intestino e che può presentarsi in modo più o meno costante. Quando se ne soffre, però, gli episodi sono parecchio fastidiosi e spesso dolorosi. Un problema che si può limitare tanto con la scelta degli alimenti giusti, tra i quali spiccano:

  • La frutta e la verdura di stagione
  • Il pesce
  • La carne bianca
  • Lo yogurt senza zucchero
  • Il kefir di latte senza zucchero
  • Il tempeh

Quando si soffre di colite, anche il modo in cui si mangia è importante. Bisogna infatti prendersi del tempo, masticare con calma e provare ogni singolo alimento su di se. Non è detto, infatti, che ciò che fa bene ad una persona vada altrettanto bene per un’altra. Inoltre è importante evitare anche alimenti che possono far male. Tra questi ci sono ovviamente quelli piccanti o stagionati, i cibi ricchi di fibre o di grassi e gli zuccheri che andrebbero sempre evitati.

donna con yogurt
fonte foto: Adobe Stock

In genere, eliminando i cibi più pesanti e dando la priorità a quelli consigliati, i sintomi della colite tendono a ridursi. Se questa si presenta in modo frequente è però opportuno farsi visitare dal medico e chiedere aiuto ad un nutrizionista che conosca il problema. In questo modo si potrà mangiare in modo sano e bilanciato senza correre il rischio di far mancare il supporto dei giusti nutrienti all’organismo.

E tutto, dandosi una mano con qualche aiuto suggerito dal medico. Spesso insieme alla dieta vengono infatti suggeriti dei fermenti lattici che possono cambiare da caso a caso. Motivo per cui, il fai da te è sempre sconsigliato.

Da leggere